Allegri: “Non concretizziamo, ma c’è una crescita di squadra. Matri deve stare tranquillo. Su Balo…”

Allegri
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

allegri milan-napoli (spaziomilan)Mister Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la rocambolesca partita del Dall’Ara: “Sono ottimista o arrabbiato? Da un lato sono arrabbiato perchè dopo il 3-3 mancava ancora del tempo e abbiamo rischiato di prendere il 4-3 e questo non deve succedere. Siamo andati sotto 3-1 in modo immeritato, abbiamo creato tantissimo e preso dei gol solo su errori difensivi. Dall’altro lato sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, che sono stati bravi sia col Napoli che stasera“.

Uno dei problemi principali è stata l’incredibile mole di gol mancata dai rossoneri: “Purtroppo non riusciamo a concretizzare nemmeno il 30% delle occasioni che creiamo. Per giocare a calcio ci vuole molta serenità e nelle difficoltà bisogna avere una lettura diversa delle partite. Matri? Ha giocato per la squadra ed ha avuto diverse occasioni per fare gol e non gli è andata, bene nonostante il gol lo meritava. Spero si sblocchi già sabato, non deve crearsi problemi per i gol mancati, magari tornerà a segnare contro la Samp. Questo è il mio Milan perchè giochiamo molto bene, come successo contro il Napoli, siamo in crescita e stasera è arrivata la conferma, e piano piano saliremo“. Domanda scontata sull’affaire – Balotelli: “Io credo che la società, lo staff ed i compagni lo mettano sempre nelle condizioni per far bene, sta a lui comportarsi bene e maturare perchè ha 23 anni. E’ un patrimonio della Nazionale, è un esempio per i bambini e non si possono avere questi comportamenti, ha qualità enormi ma per essere un campione non basta questo“. L’obiettivo è risalire perchè le posizioni di vertice sono lontane: “Vi dico che prima della sosta saremo in ben altre posizioni di classifica, gli altri si sono rinforzati e sono partiti bene, mentre a noi non va benissimo ma ho tanta fiducia nei ragazzi, abbiamo tutte le qualità per tornare in alto. Troppi gol subiti? Abbiamo preso una media di due gol a partita, non ci rimane che lavorare sull’attenzione dei singoli e del reparto“.

Ancora Allegri a Mediaset Premium: “In difesa prendiamo troppi gol? Non so se c’era il rigore sul secondo, noi sul primo gol abbiamo dormito. Noi abbiamo fatto una buona partita, stiamo crescendo. In vetta o a ridosso speriamo di arrivarci prima di Natale. Abbiamo avuto 10 occasioni da gol, poi il Bologna ha fatto grandi gesti tecnici. Balotelli dipendenti? No, Matri oggi ha sbagliato dei gol ma ha giocato per la squadra. Mi sono arrabbiato molto sul 3 a 3 con la traversa di Diamanti. La squadra ha carattere, c’è un gruppo con cuore. E’ stata una partita d’intensità, è un buon segnale. Con serenità e altri giocatori risaliremo piano, piano. Dispiace per il rigore non dato a Robinho, ma avremmo dovuto far meglio noi. Mario ha tutte le potenzialità è per diventare straordinario, visto che è un icona per tutti i bambini dovrebbe avere un atteggiamento diverso. Con lui parlo quotidianamente, sono gesti da non fare per lui, i tifosi e la squadra che viene penalizzata. Obiettivo? Ora non dobbiamo pensare nulla, pensare invece di salire la classifica migliorando la condizione fisica e il gioco. Siamo in ritardo, non possiamo cambiare, cercheremo di far bene sabato poi Champions e Juve. Sarà molto più difficile dello scorso anno. Questa sera la squadra ha fatto bene sul piano tecnico, Balotelli deve inserire le sue qualità e giocare con i suoi compagni. A quel punto avremo un giocatore che fa fare la differenza. Seguire i giocatori fino alla fine? No, tutti devono rientrare subito. I giocatori devono salutare e poi entrare negli spogliatoi con un comportamento rispettoso. Gli arbitri vanno rispettati, indipendentemente dalle decisioni giuste o sbagliate. Nessun giocatore del Milan deve avere questo tipo di comportamento, il Milan ha la sua etica”.

Allegri in conferenza: “Su Balotelli sono allineato con la società, credo che tutti i giocatori del Milan debbano essere rispettosi per la classe arbitrale e per tutti gli avversari. Giocheremo senza di lui, oggi abbiamo fatto meglio tecnicamente ma abbiamo sbagliato tante palle gol. Per la Samp siamo questi, credo di recuperarne un paio per la Champions. Sabato dobbiamo fare bene, ci vuole una vittoria, la buona prestazione non basta. Bisogna cercare di avere continuità di risultati, e valutando le ultime prestazioni alla squadra non si può dire nulla sul piano del gioco. Abbiamo sbagliato molte palle gol, presi troppi gol e quindi bisogna lavorare sulla fase difensiva. Bisogna raggiungere una solidità come squadra che ora non abbiamo. Il rigore di Robinho? Da lontano non ho neanche visto, noi accettiamo le decisioni arbitrali con serenità. Bisogna lavorare e avere più attenzione perché in questo momento ogni errore che facciamo lo paghiamo a caro prezzo”.