Sei qui: Home » Copertina » Allegri: “Domani Binho, Montolivo e Constant in campo insieme ad un Balo speriamo diverso. Dopo la sosta quasi al completo. L’Ajax…”

Allegri: “Domani Binho, Montolivo e Constant in campo insieme ad un Balo speriamo diverso. Dopo la sosta quasi al completo. L’Ajax…”

Balotelli

UPDATE/2 (21.00) – Per rileggere per intero le dichiarazioni di Allegri e De Jong in conferenza stampa, CLICCA QUI

UPDATE (19.15) – Queste, invece, le prime dichiarazioni di Allegri in conferenza: “Per evitare domande sulla formazione, vi dico subito che giocheranno Abate, Zapata, Mexes, Constant, De Jong, Montolivo, Balotelli e Robinho. Otto ve li ho dati, sugli ultimi due avete la possibilità di pensarci stanotte”. De Jong: “Ajax? Loro saranno più o meno com eil PSV, sarà più o meno lo stesso tipo di partita. Sono giovani e molto coraggiosi, dovremo stare attenti“.

Prima di presenziare in conferenza stampa, Massimiliano Allegri, allenatore del Milan, sul campo dell'”Amsterdam Arena”, ha parlato a Sky Sport 24: “Peccato per El Shaarawy, stava bene ed aveva recuperato dal problema muscolare: adesso starà fuori 20 giorni, massimo un mese. Ieri aveva preso un pestone in allenamento, oggi ha sentito dolore e si è fermato. Domani tornerà Montolivo e Balotelli è a disposizione, ci sarà da penare fino alla Juventus ma dopo la sosta dovrebbero rientrare tutti. Mario deve dimostrare di aver capito punizione e lezione, capire che per giocare a calcio serve un comportamento diverso: d’ora in poi dovrà solo pensare a giocare. Domani è titolare“.

Sull’Ajax ed il girone: “In Europa non esistono partite facili, loro giocano un buon calcio e recuperano palla velocemente: ci vorrà molta attenzione e giocare bene tecnicamente. Sarà difficile, ma in caso di vittoria metteremmo una buona ipoteca sulla qualificazione, ancora non sufficiente ma che ci permetterebbe di affrontare il Barcellona più serenamente“.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, svelato il futuro di Gabbia: la decisione del club

Sul campionato e la Roma: “Siamo partiti un po’ in ritardo, ma cercheremo di tornare il prima possibile nelle zone che ci competono. Non sarà facile perché le nostre avversarie si sono rinforzate, in più noi siamo stati sfortunati con gli infortuni. Ma la colpa non è dello staff medico come si dice, perché la maggior parte è di origine traumatica. Per come abbiamo giocato però ci manca qualche punto che avremmo anche meritato, adesso dovremo rimboccarci le maniche e accelerare. Difesa? Contro la Sampdoria siamo stati più ordinati, abbiamo fatto un passettino in avanti. Roma? Ha ceduto tanto ma anche comprato nei ruoli giusti, sembra solida e sta facendo molto bene. Lotterà fino alla fine per il vertice della classifica“.

Sulla formazione di domani: “Può darsi che Matri venga in panchina perché contro la Juventus non ci sarà Balotelli. Contro l’Ajax due dei tre in attacco saranno Mario e Robinho. La spalla ideale per Balotelli? Possono essere El Shaarawy, Robinho o Matri, dipende dall’avversario. Matri sta facendo bene, è stato solo sfortunato ma il gol arriverà. Pensiamo a domani, cercando poi di andare a Torino con un risultato positivo“.