CALCIOMERCATO/ Milan, sarà un gennaio di fuoco (e già deciso)

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

hondaE’ proprio vero: il calciomercato non si ferma mai. Non si fa in tempi a chiudere la sessione estiva che già si parla con insistenza delle trattativa che saranno, di un inverno che già si preannuncia come un completamento di quanto già vociferato a lungo in questa pazza estate. Sì, perché Kakà a parte di trattative il Milan ne aveva in piedi davvero tante. E tutte, per un motivo o per l’altro, si sono momentaneamente arenate. Momentaneamente, per l’appunto.

Se parliamo di Keisuke Honda, ormai, facciamo un nome arcinoto a tutti. Il giapponese vuole fortissimamente il Milan ormai già da un po’ e, a quanto pare, per l’ufficialità del suo arrivo quest’inverno è ormai davvero soltanto questione di ore. Tuttosport dà la trattativa ormai per conclusa: per lui contratto di 2,7 milioni di euro a stagione per i prossimi tre anni e mezzo.

Un’altra trattativa estiva dal sapore incompiuto è stato il più volte ventilato scambio Kucka-Niang con il Genoa. Galliani e Preziosi ci hanno provato, a più riprese, ma alla fine tutto è sfumato in un nulla di fatto anche e soprattutto a causa dei malumori dell’attaccante rossonero. Gli spazi per lui, però, sembrano destinati ad essere sempre più ristretti: fuori dalla lista Champions, sempre più relegato al ruolo di comparsa in un reparto in cui la concorrenza è illustre, agguerrita e spietata. Non è detto, dunque, che da qui a gennaio, il giovane francese non possa cambiare idea.

Quando si parla dei difetti del Diavolo, però, tutti pensano senza dubbio alla fase difensiva. Proprio per questo il pacchetto arretrato sarà sotto costante monitoraggio in questi tre mesi e, alla fine dei conti, non è affatto detto che non venga rinforzato. Magari proprio con quell’Astori di cui tanto si è parlato e che a Cagliari sembra proprio non voler più restare…