Boateng: “Non ho lasciato l’Italia per razzismo o critiche, ma…”

Mezzala destra Boateng
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

boateng schalkeNon e’ vero che ho lasciato l’Italia per il razzismo, ne’ che sono andato via per le critiche“. Kevin Prince Boateng, ai microfoni di Sky Sport 24, smentisce Peter Peters, direttore finanziario dello Schalke 04 che nei giorni scorsi aveva dichiarato che il ghanese aveva lasciato il Milan “per sfuggire al razzismo“. Il dirigente del club tedesco si era poi scusato, dicendo che si era trattato di un equivoco e oggi anche Boateng conferma che il razzismo non c’entra nulla con la sua decisione di cambiare aria.

Anche le critiche non hanno nulla a che vedere con la mia decisione, nel primo anno al Milan le cose sono andate veramente bene, nel secondo meno, ma non ho cambiato squadra per questo. Sono qui in Germania, e’ una nuova avventura per me e anche per la mia fidanzata, per noi e’ una grande cosa“.

(Fonte: Repubblica.it)