Sei qui: Home » Ipse dixit » Corioni (presidente Brescia): “Proposi Marek al Milan, ma via Turati non era convinta…”

Corioni (presidente Brescia): “Proposi Marek al Milan, ma via Turati non era convinta…”

Il calciatore Davide Possanzini è stato squalificato per 1 anno , per non essersi presentato al controllo antidopingInteressante retroscena svelato dal presidente del Brescia Gino Corioni. Aspettando il posticipo di serie B che vede le rondinelle impegnate a Terni, si rivangano aneddoti delle sessioni di mercato passate. In particolare quando nel capoluogo lombardo illuminava il campo lo slovacco Marek Hamsik: il ragazzo fu proposto a più squadre prima di andare a Napoli, e già a Brescia si vedeva che le qualità erano quelle di un giocatore al di sopra della media.

Queste le parole di Corioni a Radio Kiss Kiss, che svelano l’altarino: “Con i partenopei c’era un accordo verbale di 7 milioni, poi la trattativa sfumò e per un mese proposi lo slovacco a tantissime squadre di serie A per chiederne 3.5 milioni per la metà. Nessuno accettò, tra cui Milan, Juve, Roma, Inter e Palermo. In seguito ritrovai l’accordo con gli azzurri per 5.5 milioni”.

Era il 2007 e un ventenne Hamsik passava da un azzurro all’altro, quello di Napoli. Parlare col senno di poi è facile per tutti, ma che gran cosa se Adriano Galliani avesse affiancato all’allora trio d’attacco Inzaghi-Kakà-Seedorf un giovanotto di bellissime speranze come Marek Hamsik. Il Napoli puntò forte su di lui, noi su Yoann Gourcuff…