Sei qui: Home » Ipse dixit » De Jong: “Con l’arrivo di Matri e Kakà siamo più forti”

De Jong: “Con l’arrivo di Matri e Kakà siamo più forti”

de jong (spaziomilan)MILANO – In esclusiva ai microfoni di Milan Channel ha parlato Nigel de Jong. Ecco le dichiarazioni principali del centrocampista olandese:

Io un leader? E’ difficile da dire dovrebbero dirlo gli altri. Mi piace questo momento che sto vivendo al Milan posso essere importante per la squadra e questa è la cosa più importante per la squadra. Ci sono un paio di leader nella squadra ma per me è importante come lavoriamo gli uni per gli altri  e lo facciamo dando sempre il 100% che si giochi in casa o in trasferta“.

Penso che in questo momento siamo molto forti come squadra anche grazie all’arrivo di Kakà e anche con Ale Matri il gruppo è forte, peccato per un paio di infortunati in difesa, ci preoccupa ma nel giro di qualche settimana saranno di nuovo tutti a disposizione e saremo ancora più forti  di adesso. Ciò che conta è che i nuovi arrivati si adattino bene al gruppo. Dobbiamo solo lavorare duro ogni giorno“.

Mi è spiaciuto ovviamente non essere con la nazionale ma come dicevo è importante che i nuovi si adattino al gruppo quindi è stato importante allenarsi insieme e anche per Matri lo è stato decisamente per migliorare i movimenti che poi faremo durante le partite. Tornerò con la nazionale ma questi allenamenti a Milanello erano troppo importanti“.

Poi Nigel carica Ricardo Kakà e Alessandro Matri: “Sia Kakà che Matri hanno bisogno di un po’ più di ritmo partita, ma stanno lavorando duro. E’  facile per qualunque giocatore entrare nella nostra squadra siamo davvero rilassati e positivi è come essere in famiglia e quindi non ci saranno problemi“.

LEGGI ANCHE:  De Ketelaere, contatti continui con l'entourage: succederà settimana prossima!

Ancora de Jong: “Tra di noi ci sono giocatori giovani che mischiati a quelli con più esperienza danno vita a un’ottima squadra e questo anche grazie allo staff. Ognuno conosce il proprio ruolo nella squadra noi non  siamo solo 11 giocatori noi siamo 23 e ognuno è parte di questa squadra e questo a maggior r agione lo vedi in allenamento perché la serenità si percepisce. Ovviamente quando c’è da essere seri lo siamo

Muntari? Sulley conosce il campionato italiano da anni è un grande giocatore, importante per questa squadra da sempre il 100% sia in allenamento che in partita è così quando da il massimo in allenamento lo fai di conseguenza anche in partita

Nigel poi si sofferma sul campionato e sull’importanza della partita di sabato con il Torino: “Abbiamo perso 3 punti importanti a  Verona abbiamo fatto 2 partite importanti in Champions ma guadagnari punti in campionato è troppo importante per stare nelle prime tre posiIoni e sabato andremo a Torino per vincere. La squadra è ok al momento tutti ora sono tornati come Balotelli e io sono contento faremo bene a partire da sabato!”.

(Fonte AcMilan.com)