Grazie Kakà, è proprio vero che certi amori non finiscono…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Andrea Longoni è giornalista professionista dal 2010. Lavora dal 2006 nella redazione sportiva di Telelombardia e Antenna 3. Inviato a seguito del Milan a Milanello e sui campi, conduce la trasmissione QSVS ogni martedì sera. Da quest’anno collabora con SpazioMilan.it: è sua la firma dell’editoriale del venerdì.

A. Longoni (Mediapason)
A. Longoni (Mediapason)

L’ispirazione di questo editoriale mi è venuta ieri mattina. Ero in auto, verso il lavoro, e pensavo: “Che cosa possiamo scrivere nell’editoriale di domani?”. Risposta: il tema è Kakà. Non ci sono alternative: parlare di altro oggi sarebbe come andare in vacanza dove c’è un mare bellissimo, e preferire il bagno in piscina, magari con intorno gli immancabili tedeschi che bevono birra in qualsiasi ora della giornata.

Sul ritorno di Ricky mi ero già espresso: ero perplesso, soprattutto perché a mio avviso le priorità erano altre. Ora, invece, la curiosità ha sorpassato di nuovo la perplessità. Rivederlo con la maglia del Milan ha scaldato il cuore di chi ha il Milan nel cuore. E’ come risentire o magari riguardare negli occhi la tua ex ragazza, alla quale ti lega qualcosa di speciale e che non ti è mai uscita dal cuore: ti emoziona, ti fa rivivere con uno tsunami di emozioni tutti i bei momenti passati con lei.

Ripensi al primo incontro, al primo bacio e alla prima volta insieme: per Ricky è come ripensare al suo arrivo con gli occhiali all’aeroporto, al primo gol e al primo trofeo vinto. Ecco perché non voglio più chiamare ‘minestra riscaldata’ il ritorno a casa di Kakà. Magari non rifarà più grandi cose, ma sicuramente con l’entusiasmo di aver ritrovato la propria amata non potrà neanche deludere.

Vedremo più avanti se, con la giusta esperienza e più maturità, sarà emozionante e bello come prima, o, perché no, magari anche meglio. Può essere un bel momento, fine a sé stesso, oppure un punto di partenza verso qualcosa che durerà per sempre, grazie alla gioia di essersi ritrovati. Perché proprio come nella canzone che ho ascoltato casualmente ieri mattina in auto, certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano…

Ps. Scusate l’ispirazione romantica di questo editoriale, ma il mio periodo, in qualche modo, si presta…

Twitter: @AndreaLongoni5