Caro Faraone, i tifosi ti aspettano…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Andrea Longoni è giornalista professionista dal 2010. Lavora dal 2006 nella redazione sportiva di Telelombardia e Antenna 3. Inviato a seguito del Milan a Milanello e sui campi, conduce la trasmissione QSVS ogni martedì sera. Da quest’anno collabora con SpazioMilan.it: è sua la firma dell’editoriale del venerdì.

A. Longoni (Mediapason)
A. Longoni (Mediapason)

Da titolare e partner di Mario Balotelli, nel presente e nel futuro, a seconda scelta anche con Mario squalificato. Stephan El Shaarawy in questo momento deve scalare posizioni perchè è in ritardo rispetto agli altri attaccanti. Nel Milan l’acquisto di Matri e il conseguente cambio di sistema di gioco non hanno contribuito ad alimentare le speranza del Faraone, comunque convocato da Cesare Prandelli per i due impegni valevoli per le qualificazioni mondiali. Per l’appuntamento di stasera, però, il Ct pare abbia scelto Gilardino come unica punta e Candreva e Giaccherini in appoggio.

Le buone partite contro il PSV Eindhoven al momento non bastano per far cambiare idea ad Allegri, nel Milan, e a Prandelli in Nazionale. Ha voluto fortemente restare al Milan perchè pensa sia il club che lo possa valorizzare maggiormente e lanciare così nel gotha del calcio europeo. Le ultime scelte da Via Turati impongono però una riflessione: il ragazzo deve adattarsi a fare la seconda punta perchè se Matri e Balotelli dovessero integrarsi al meglio, al giovane attaccante originario di Savona resterebbero le briciole con le conseguenti scelte di Prandelli anche in maglia azzurra.

Un’esclusione, o meglio l’ennesima esclusione, quella di stasera, che segna un declino preoccupante per un ragazzo che ora deve fare il mea culpa, rimboccarsi le maniche e tornare a correre a 100 all’ora. Perché se nel girone di andata della scorsa stagione faceva cose straordinarie, non è colpa di Allegri, dei compagni, o di Prandelli se oggi purtroppo quelle giocate sono un lontano ricordo. E allora Stephan, non perdere tempo e torna a dare il 100% per te e per il tuo Milan. I tifosi ti aspettano…

Twitter: @AndreaLongoni5