Flamini come Kakà: “E’ come se non fossi mai andato via: qua sono a casa”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

FlaminiErano passate cinque stagioni da quando Mathieu Flamini non vestiva la casacca dei Gunners. Cinque anni a Milano dove ha scoperto il calcio italiano e cosa vuol dire far parte della famiglia del Milan, che gli è stata accanto anche dopo il brutto infortunio avvenuto nella stagione dopo lo Scudetto numero 18. Flamini ritrova l’Arsenal e Wenger, il suo manager che dieci anni fa lo portò in Inghilterra dal Marsiglia. E intervistato dal sito dei Gunners, il francese parla così del suo ritorno a Londra: “Ho davvero la sensazione di essere a casa, mi sento come se non fossi mai andato via”.

Il ri-debuttto con la maglia dell’Arsenal è già avvenuto, sabato scorso contro il Totthenam di Vialls-Boas: “La gara contro il Tottenham è stata speciale, era la prima per me e volevo mostrare quanto sono legato al club. Spero che la gente lo abbia notato, ho fatto davvero del mio meglio”. Flamini con la maglia del Milan ha collezionato 124 presenze e 8 gol. Poi il mancato rinnovo del contratto viste le richieste spropositate del francese e la fine del rapporto col Diavolo: adesso inizia un nuovo capitolo della sua carriera.

Twitter: @SBasil_10