Sei qui: Home » Copertina » Galliani: “Birsa potrà dare il suo contributo, Binho è un campione. Balo? Speriamo sia più educato”

Galliani: “Birsa potrà dare il suo contributo, Binho è un campione. Balo? Speriamo sia più educato”

Galliani

Al termine di Milan-Sampdoria, Adriano Galliani ha parlato ai microfoni di Milan Channel.

Su Birsa: “Quando Birsa giocava con la Nazionale slovena mi sembrava un buon giocatore e ora infatti sta giocando titolare qui al Milan. L’allenatore lo ha visto bene, anche tecnicamente perché ha dei buoni piedi e infatti ha sfiorato il gol anche contro il Bologna. E’ un giocatore che ci sta nella nostra rosa, può dare il suo contributo in questa stagione”. 

Su De Jong e Saponara: “Noi cercavamo un centrocampista che rubasse palla dopo l’addio di Gattuso. Lo vedevamo in nazionale olandese, era tosto, giusto dal punto di vista agonistico. Purtroppo il tendine lo ha bloccato per sei mesi ma ora è tornato ed è fondamentale. Saponara in allenamento ha del talento e si vede ma purtroppo è stato infortunato e non abbiamo mai potuto vederlo in campo fino ad ora”.

Sul momento del Milan: “A Bologna ho sofferto tanto ma è un periodo in cui si soffre. E’ un momento difficile in cui bisogna cercare di portare a casa punti. Ma quando non prendiamo gol vinciamo le partite, se riusciremo a sbagliare meno soprattutto in palla da fermo possiamo vincere le partite perché il gol lo facciamo sempre”.

Sulla chiusura della curva: “Ho sentito molto la loro mancanza, è stata come una partita senza audio. Speriamo che non accada più. Sono stati bravi ieri sono venuti a Milanello a spronare la squadra”. 

Su Robinho: “E’ un giocatore di grande classe, ha due piedi eccezionali ma deve ritrovare continuità. Ma lui è un campione, è uno dei giocatori con più talento che abbiamo”.

Su Balotelli: “Abbiamo parlato a lungo con lui e il suo procuratore, speriamo che migliori sul piano dell’educazione e speriamo però che quello che succede su di lui venga guardato come succede nei casi analoghi al suo. 

Su Gattuso: Gli ho parlato, ha detto che quella di Palermo è stata un’esperienza che gli è servita, l’ho sentito tranquillo”.

Su Berlusconi: “Gli ho fatto gli auguri con un’ora di anticipo e malgrado tutto quello che gli sta capitando il presidente non manca mai di seguire il suo Milan, mi dice sempre che si tiene aggiornato attraverso Milan Channel”.