Giuliani (ag. FIFA): “Obiettivo rinforzo, Balotelli è troppo poco. Song? È nel mirino”

balotelli 2 milan-celtic (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

balotelli 2 milan-celtic (spaziomilan)Partita importantissima quella contro il Bologna. Potrebbe rappresentare la svolta della squadra rossonera con tre punti diretti a risollevare il morale, come l’ennesima delusione.

Nel frattempo, continua l’attenta ricerca di giocatori capaci di alzare il livello della rosa di Massimiliano Allegri. Come già rivelato da Ilsussidiario.net, nel mirino del Milan c’è il calciatore camerunese del Barcellona, Alexandre Song, che attualmente non trova spazio nella squadra spagnola e vede in bilico la sua partecipazione ai Mondiali brasiliani. Song è arrivato al Camp Nou nel 2012 per 19 milioni di euro, con un clausola rescissoria da 80 milioni. Affare che non ha mai convinto la società blaugrana intezionata a “liberarsene”. Dall’Arsenal intanto, arrivano voci di interesse per Niang, che il Milan potrebbe decidere di lasciar andare.

Di tutto questo ha parlato l’agente FIFA Nicola Giuliani in eslcusiva per Ilsussidiario.net: “Il Milan deve rinforzare la squadra. Per ora l’unico grande giocatore è Balotelli, troppo poco per un team come quello rossonero. Un buon rinforzo sarebbe Song del Barcellona, soprattutto se mostra le qualità che ha fatto vedere all’Arsenal, purtroppo per lui a Barcellona ha giocato poco. Il Milan non ha molti soldi a disposizione, ci vorrebbe una cessione per dare vita a un possibile acquisto. Potrebbe partire Niang, l’Arsenal è una società molto ricca e per il mercato di gennaio ha a disposizione ancora 50 milioni di euro, può fare quello che vuole. Questa potrebbe essere una chiave di lettura giusta, dipenderà da quanto riuscirà a ricavare il Milan dalla cessione del giocatore francese. Tra l’altro Song potrebbe essere un doppio rinforzo visto che ha spesso giocato come difensore centrale anche se il suo ruolo sarebbe quello di centrocampista”.