Il Milan e Kakà, sempre più vicini

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Kakà 22Dopo l’acquisto di Matri dalla Juventus, compensato dall’uscita di Boateng che è andato allo Schalke 04, il Milan si appresta a mettere a segno un altro colpo. Si tratta in realtà di un clamoroso ritorno in casa rossonera, che sta valutando la possibilità di riportare a Milanello il brasiliano Ricardo Kakà, attualmente in forza al Real Madrid.

La sensazione è che l’operazione si possa fare, anche perché il neo tecnico delle merengue nell’ultima conferenza stampa ha chiaramente fatto intendere che il giocatore sta valutando questa ipotesi con la società e che ha già avuto un colloquio con il suo ex pupillo. Ancelotti, infatti, non sembra aver posto nessun veto alla cessione di Ricky, anzi sembra molto felice che possa ritornare a giocare nel Milan, la società che lo ha consacrato, facendolo entrare nell’olimpo del calcio mondiale.

Galliani, infatti, è volato a Madrid per cerca di definire la trattativa e trovare una strada che possa essere vantaggiosa per il Milan, così come è già successo per alcune operazioni passate, vedi Ibrahimovic prelevato dal Barcellona e Balotelli dal Manchester City. Si cerca la formula magica, quella giusta che apra i cancelli di Milanello a Kakà, dove troverà Massimiliano Allegri che lo sta aspettando a braccia aperte.

Galliani è partito alla volta di Madrid alle 11:30, con Nelio Lucas, proprietario della Doyen Sports e lì ha trovato il fido Ernesto Bronzetti, che da sempre ha curato tutte le trattative del Real Madrid, oltre che gli interessi del Milan stesso. Con Florentino Perez è iniziata una vera e propria partita a texas hold’em, con rilanci, bluff, e strategie per vincere la mano. Una mano che potrebbe consentire al Milan di portarsi a casa un campione, che con la casacca dei Galacticos non è mai riuscito ad esplodere.

L’operazione non è facile, anche perché il Real Madrid, meno di quattro anni fa (estate 2009) ha staccato proprio al Milan un assegno di ben 65 milioni di euro per portare il brasiliano in terra spagnola. Per questo motivo, in questa delicata operazione di mercato potrebbero entrare anche gli americani dei Los Angeles Galaxy, a meno che Ricardo Izecson dos Santos Leite, detto Kakà, non deciderà di ridursi almeno del 50% il suo attuale ingaggio. Il fantasista verde ore, infatti, guadagna ben 10 milioni di euro, con un contratto che scadrà nel 2015. Vediamo se, la voglia di rilanciarsi ad alti livelli, e di poter giocare con regolarità in vista del prossimo Mondiale del 2014, proprio nel suo paese, il Brasile, convincerà l’asso carioca a rinunciare ad un po’ di soldi, pur di rivestire la maglia del Milan.