Kakà: “Sto bene, sono anni che aspetto di tornare. Berlusconi? Spero di sentirlo presto”

kaka (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

QuesKakàte le prime parole di Kakà appena sbarcato in Italia: “Sto bene, sono quattro anni che aspetto. Ora finalmente ritorno. Da 15 giorni ho capito che sarei tornato, ho parlato molto con Ancelotti, l’ideale per me e per il Real sarebbe stato tornare a Milano. In questi ultimi giorni sapendo che era vicina la possibilità di tornare sognavo di risentire il mio coro e di tornare a San Siro. Non vedo l’ora. Balotelli? Grande giocatore, spero di vivere tante gioie con Mario come le ho vissute con Pippo. Io ho tanta voglia di giocare, è un anno molto speciale per me, per la Nazionale, ma prima devo far bene con la mia squadra che adesso sarà sempre il Milan. Mi era dispiaciuto tantissimo lasciare il Milan, sono cose della vita, ora è una doppia gioia tornare. Claudio Lippi? Mi dispiace tantissimo, ho vissuto tanti bei momenti insieme a lui”

E ancora: “Sto bene fisicamente, non ho un infortunio da molto tempo. Il Milan può portarmi ai prossimi Mondiali. Berlusconi? Spero di sentirlo presto. Sono dispiaciuto di essere andato via, ora ritrovo una squadra giovane. Contento per il gol di Robinho di ieri”.

Secondo quanto riferisce Carlo Pellegatti, ora Kakà si sta dirigendo verso una clinica in centro  Milano per effettuare le visite mediche, poi nel pomeriggio il passaggio in Via Turati.