Sei qui: Home » News » La Slovenia di Birsa spera ancora nella qualificazione. Gli azzurrini U19 battono la Bulgaria in amichevole

La Slovenia di Birsa spera ancora nella qualificazione. Gli azzurrini U19 battono la Bulgaria in amichevole

Punto NazionaliNella pausa per le gare delle nazionali molti dei nostri ragazzi non hanno potuto usufruire di questi giorni di lavoro blando, ma sono stati impegnati con le proprie selezioni. Tralasciando i quattro rossoneri che sono stati convocati da Prandelli per la gara di Palermo di cui il solo Abate ha giocato (Balo e Montolivo erano squalificati, El Shaarawy si è goduto la partita dalla panca), erano cinque i ragazzi in lizza per fare presenza in campo internazionale e tutti usciti vincenti dalle proprie sfide.

Cristian Zapata è stato l’unico dei cinque a non scendere in campo. La sua Colombia ha comunque vinto contro l’Ecuador nella sfida di Barranquilla. 1-0 il risultato col gol di James Rodriguez neo acquisto del Monaco. La sfida ha portato Los Cafeteros a pari punti con la capolista Argentina a quota 26 nel girone unico di qualificazione del Sud America.

Bene invece per il numero 10 della Slovenia Valter Birsa. Il centrocampista della nazionale bianco-verde ha giocato per 74 minuti prima di essere sostituito da Ales Mertelj. Nel mentre c’è stato il gol di Kampl che ha permesso agli sloveni di guadagnare tre punti necessari a risalire la china: infatti la nazionale di Birsa si trova ancora al penultimo posto con 9 punti ma a due sole distanze dalla Norvegia (11) che è seconda e attualmente qualificata virtualmente nel gruppo E.

LEGGI ANCHE:  Rebic, futuro in bilico: il Milan lo farà partire ad una condizione!

A forti tinte rossonere invece l’amichevole tra Italia e Bulgaria delle selezioni under 19: tutti e tre i convocati sono scesi in campo dando il meglio e portando i nostri azzurrini alla vittoria per 1-0. Il gol è stato di Patrick Ciurria, centrocampista dello Spezia, ma anche i giovani milanisti hanno dato prova di grande efficacia. Là dietro Luca Iotti ha confermato il suo buon momento fermando le avanzate bulgare con qualità e tempismo, dando anche una mano al non sempre preciso Somma. Bryan Cristante in mezzo al campo ha preso per mano la squadra cercando anche la gloria personale con tiri dalla distanza sempre neutralizzati però dal portiere bulgaro. La gara del giovane centrocampista è finita al minuto 80 quando a sostituirlo è stato l’altro milanista Mario Piccinocchi, autore di una buona prova nei minuti che gli sono stati concessi.