Matri, Zac e Birsa, con il Celtic tre esordi ufficiali dal 1′: l’occasione è quella giusta per lasciare il segno

matri milan-cagliari (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

birsa milan-cagliari (spaziomilan)Quando l’infermeria è piena e lo spogliatoio vuoto, e la prossima partita è quella di esordio in Champions League, c’è una sola cosa da fare: affidarsi ai sopravvissuti. In fondo, l’organico a pieno regime non dà la possibilità di osservare equamente tutti i giocatori, così da sottovalutare magari le qualità di quelli che restano troppo tempo fuori.

Il Milan, stasera, affronta il Celtic a San Siro con una squadra che chiamare improvvisata è un eufemismo. Però, poiché rimpiangere i vari Montolivo, El Shaarawy e Kakà sarebbe tempo sprecato oltre che infecondo, tanto vale sperare nella sorpresa di chi giocherà. Le new entry, che esordiscono in una gara ufficiale dal 1′ sono ben tre: Zaccardo, che sostituisce Abate sulla fascia destra, Birsa che farà le veci di Kakà e Matri che affiancherà Balotelli nel duo di attacco.

Occhi puntati soprattutto su Matri che lo scorso anno con la maglia della Juventus si esaltò proprio con il Celtic, segnando due reti negli ottavi di finale: all’andata, al 3’, e al ritorno, al 24’. La difesa dei Glasgow rispetto ad allora non è cambiata molto: ci saranno il portiere Forster, Lustig, Ambrose e Izaguirre.

Quindi, quale partita migliore se non quella di stasera per lasciare di nuovo il segno?