CALCIOMERCATO/ Milan, Niang via a gennaio: più di un’offerta per lui

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mercato NiangC’era una volta Niang, ci viene da dire. Giovane speranza del Caen, classe ’94, con un futuro fatto di gloria. Ma il futuro non è ora. La crescita del francese c’è stata e si è vista, ma non ha raggiunto quei livelli che ci si attende da un giocatore del Milan. Non ancora per lo meno, le potenzialità ci sono tutte. Gli arrivi di Kakà e Matri davanti, il rinnovo di Robinho e l’esclusione, più o meno volontaria a seconda dei punti di vista, dalla lista Champions, limitano e di molto lo spazio in campo dell’attaccante. Anche il mercato si è rivelato impietoso e nemmeno il Genoa che fortemente lo voleva alla fine ha fatto il passo decisivo. Le alternative sono già pronte per Gennaio e come dice in esclusiva IlSussidiario.net dovrebbero essere tre.

Alternativa numero uno. Genoa. Più che un’alternativa è una rivisitazione di quanto già detto e scritto sul rapporto Galliani-Preziosi vivo e attivo da anni. Un bello scambio di comproprietà: Niang al Genoa a fare esperienza, al Milan il tanto corteggiato Juraj Kucka a rinforzare la linea mediana di Allegri. Questa era anche l’opzione numero uno nel mercato estivo, conclusasi, però, con un nulla di fatto perché Preziosi attendeva una risposta da Borriello nel giro di attaccanti con Juve e Roma, lasciandosi scappare la pista del campano e con essa quella per il francese.

Seconda alternativa: Sampdoria. Anche l’altra metà di Genova cerca M’Baye e dopo l’affare Petagna sembra disposta a riallacciare i contatti con via Turati. Il sistema è quello del prestito come è stato per Petagna. Unica aggiunta l’approdo a Milano di Enzo Maresca: il centrocampista è fuori rosa e potrebbe lasciare il blucerchiato per rinforzare qualitativamente il centrocampo milanista. Non una prima scelta, ma un buon rinforzo in termini di esperienza, qualità e visione di gioco.

La terza ed ultima alternativa porta oltre Manica. Come a Gennaio dell’anno scorso successe con Emanuelson, adesso il Fulham cerca Niang. Il francese andrebbe in prestito in Inghilterra, ma i londinesi non avranno a disposizione il diritto di riscatto come successe con l’olandese (chepoi non venne comunque riscattato). L’esperienza in Premier potrebbe essere benzina nel motore di Niang che andrebbe a completare il suo percorso di crescita all’estero per poi tornare in Italia ormai pronto per la Serie A.