CALCIOMERCATO/ Milan, a gennaio nuova virata su Astori

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Davide-Astori11Mexes, Zapata, Silvestre, Zaccardo, Vergara e Bonera (quest’ultimo è però fermo ai box). Sono questi i centrali al momento a disposizione di Massimiliano Allegri. Non si tratta di un pacchetto da buttar via, sia chiaro, ma manca il pilastro in grado di assicurare continuità di rendimento e stabilità al reparto. La coppia titolare, per ora composta da Mexes e Zapata, dimostra potenzialità ma non sempre scende in campo con la giusta concentrazione. Stesso discorso può essere fatto per i gregari che, pur disponendo di fisicità ed esperienza, rappresentano ancora un’incognita.

Ecco perché, nel corso della sessione di mercato appena volta al termine, l’obiettivo primario rossonero avrebbe dovuto essere un centrale di prospettiva e di valore. Certo, con il rombo di centrocampo, i difensori centrali dovrebbero essere protetti a dovere e trovarsi nelle condizioni di esprimersi al meglio. Detto ciò, in quanto discontinui e a volte soggetti ad amnesie, non assicurano stabilità a lungo termine.

A gennaio, allora, non è da escludere l’arrivo di un altro centrale di difesa. In merito, il nome più ricorrente è quello di Davide Astori, seguito ormai da tempo e vicino al Milan già da qualche settimana. Dopo aver concluso l’operazione Kakà, Adriano Galliani aveva ottenuto un colloquio con Cellino proprio per trattare Astori. Ma il patron del Cagliari, proprio sul più bello, ha declinato categoricamente l’offerta del nostro amministratore delegato (prestito con diritto di riscatto della metà). Per costringere Cellino alla resa, infatti, occorre una proposta di almeno 6 milioni. Intanto, malgrado la Serie A stia per riprendere a tempo pieno, le contrattazioni dovrebbero andare avanti. E durante le vacanze di Natale potrebbero esserci importanti novità. Pretese di Cellino permettendo.