Girone H: prima dell’impegno in Europa vincono tutti tranne il Milan

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
Celtic Glasgow (Scozia), età media 24,8 anni
Celtic Glasgow (Scozia), età media 24,8 anni

Mancano pochi giorni all’inizio della Champions e la sfida al tetto d’Europa per il Milan parte dal girone H e dal match del 18 settembre contro il Celtic. E se i rossoneri devono fare i conti con un’infermeria sempre più affollata, anche gli scozzesi devono correre ai ripari. Steven Mouyokolo salterà entrambe le partite contro il Milan per un’infortunio al tendine d’Achille, che il difensore francese si è procurato in allenamento e lo ha costretto a saltare la sfida contro gli Hearts, vinta poi dai suoi compagni di squadra per 3 a 1. Ma la squadra di Glasgow non è la sola ad aver chiuso a punteggio pieno il match di campionato in vista di quello della Champions, a parte i rossoneri, frenati dal Torino, anche Barcellona e Ajax conquistano i tre punti e la fiducia per affrontare gli impegni della settimana.

I catalani sono reduci da una vittoria all’ultimo secondo contro il Siviglia. Malgrado gli sforzi della squadra di Emery, al Camp Nou finisce 3-2 risolvendosi tutto in una manciata di minuti. Con i goal di Dani Alves al 36′ e il raddoppio di Messi al 70′ del secondo tempo la partita sembrava chiusa e i blaugrana avevano la testa già occupata dalla sfida con l’Ajax. Invece i giochi erano appena iniziati. Il Siviglia accorcia le distanze a dieci minuti dal termine con Rakitic e allo scoccare del 90′ Coke pareggia gelando lo stadio. Il recupero è una prova di forza e di orgoglio. Il Barça si spinge ancora in avanti e grazie ad un’incursione di Messi, che si fa spazio e riesce a mettere in mezzo un’ultima palla disperata, arriva il goal. Palla che il portiere del Siviglia riesce a toccare, ma purtroppo per lui mandandola proprio sui piedi di Alexis Sanchez che sigla facilmente il 3 a 2. Adesso Martino può davvero pensare agli olandesi e decidere come sostituire l’infortunato Jordi Alba che ha abbandonato il campo al 15′ per strappo del bicipite femorale della gamba destra. Uno stop di tre settimane per lui che però potrebbe tornare per la sfida col Milan.

In Olanda intanto anche l’Ajax non è da meno e conquista la vittoria in casa contro la capolista Zwolle oltre ad arrivare a – 2 dalla vetta della Eredivisie. Una partita che non regala particolari emozioni fino al 72′ della ripresa con il goal di Serero che finalmente dà una scossa ai compagni e manda in totale confusione gli avversari. Poco dopo arriva il raddoppio su un autogoal di Van del Werff, il suo sfortunato intervento però non chiude le marcature. Lo Zwolle segna di nuovo, questa volta nella porta giusta, grazie ad una disattenzione dell’Ajax che permette a Gravenbeek di chiudere il risultato sul 2 a 1.

Quella del 18 sarà inoltre la prima volta che i blaugrana affronteranno l’Ajax in una sfida continentale, mentre il Milan spera nei trascorsi col Celtic e nella voglia di riscatto della squadra.