Defilato e poco pericoloso, ma con impegno: è un Matri rimandato

matri milan-cagliari (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

matri milan-cagliari (spaziomilan)La partita di ieri ha dimostrato che in qualche modo il Milan c’è, ma era una prova importante per tanti motivi. Per esempio c’era da verificare l’affinità della coppia d’attacco: Matri-Balotelli. Era la prima volta insieme dal 1′ per il duo tutto italiano che era chiamato a risollevare le sorti dei rossoneri ed a regalare i primi tre importantissimi punti in classifica. Il responso dice che in un certo senso i giudizi possono essere rimandati alla prossima partita quando si potrà avere un’ulteriore importante prova.

Soprattutto era la prima in assoluto dall’inizio per il neo acquisto Alessandro Matri. Dopo la manciata di minuti nella sfida con il Cagliari ed il secondo tempo di Torino, l’ex Juve ha avuto tutti i 90′ per iniziare a prendere confidenza con la nuova maglia ed i nuovi compagni. La prima non può andare oltre la sufficienza risicata. Ha fatto poco e non è quasi mai stato pericoloso (a parte il colpo di testa nel primo tempo respinto dal portiere). Con Balo ha dialogato in rare occasioni, agendo troppo largo. Ha dimostrato che non è ancora in sintonia con la squadra e deve prendere le misure ma per questo ovviamente ci vorrà del tempo.

In definitiva comunque si può affermare che la voglia di dimostrare di essere da Milan e di meritarsi il posto da titolare in prima linea lo ha portato a sbattersi ed impegnarsi molto, correndo, sudando e faticando per la squadra. Sicuramente, quindi, è da premiare l’impegno che ci ha messo ma ancora sembra mancare la convinzione di essere già una risorsa importante per la squadra. Tutti nell’ambiente milanista anno che Matri sarà una risorsa importante in questa stagione e nessuno può assolutamente già parlare di bocciatura.