Sei qui: Home » Copertina » CALCIOMERCATO/ Milan, Niang l’escluso: la Premier insiste, il Fulham lo cerca per gennaio

CALCIOMERCATO/ Milan, Niang l’escluso: la Premier insiste, il Fulham lo cerca per gennaio

niang 2 (spaziomilan)Pazzini, Matri, Balotelli, El Shaarawy, Robinho, Niang. Con l’arrivo di Kakà, il recupero di Saponara e la scelta di Massimiliano Allegri che sembra ormai scontata di puntare sul 4-3-1-2, ci sono sei giocatori in competizione per due sole maglie. Aldilà dell’avversario che il Milan si troverà davanti il tecnico livornese schiererà questo modulo e dovrà cominciare a creare delle gerarchie all’interno della sua prima linea. In questo momento l’unica cosa che sembra abbastanza chiara è chi, fra questi sei nomi, sembra indirizzato verso una stagione difficile in cui il campo lo vedrà poco.

Le scelte di Allegri nel compilare la lista Champions, fra le altre cose, lasciano pochi dubbi a proposito di questo argomento. Oltre a Saponara, infatti, è stato escluso anche M’Baye Niang. Il giovane francese è stato sul piede di partenza negli ultimi giorni della sessione estiva di calciomercato. Si stava profilando lo scambio con il Genoa che avrebbe previsto l’arrivo in rossonero di Kucka in cambio proprio di Niang. L’affare è sfumato ma resta calda l’ipotesi per gennaio. Il periodo è complicato: non è in lista Champions ed in Campionato è snobbato quasi a prescindere.

LEGGI ANCHE:  De Ketelaere, contatti continui con l'entourage: succederà settimana prossima!

Così sembra chiaro che il giovane attaccante rossonero, a gennaio, potrebbe essere ceduto in prestito per cercare di cambiare aria e trovare più spazio, magari giocando da titolare e trovando più spazio per dimostrare tutto il suo valore. Le squadre interessate a lui ci sono ed in questo momento si parla soprattutto di Genoa, come detto, Sampdoria e Fulham. Un interessamento, quello che proviene dalla Premier League, che sembra essere concreto ed avere radici profonde. D’altronde è stato proprio SpazioMilan a svelarlo un paio di mesi fa e non ci stupiremmo se, nel prossimo mercato di riparazione, il francesino andasse in prestito Oltremanica.