Real Madrid in coro: “Kakà? Imbrogliati da Galliani”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

KakàContinua il giro di pareri relativo al ritorno di Kakà al Milan. Oggi si registrano gli sfoghi provenienti da Madrid, dove ancora brucia il fatto di aver acquistato Ricky per quasi settanta milioni e aver subito una forte minusvalenza.

Borja Martìnez Laredo, avversario numero uno di Perez, si è espresso così: “Kakà era un peso, se ne è andato quasi gratis. L’operazione, tra quello che è costata e quello che guadagnava il giocatore, è costosissima. Ammetto che inizialmente il suo acquisto mi sembrava giusto, ma Galliani ce ne ha combinata una buona. Se qualcuno ha sbagliato è stato il settore medico, che non ha capito che il giocatore non era al 100%“. Dello stesso avviso è anche l’ex presidente del Real Madrid Castilla, Francisco Moreno Carinena, che ha dichiarato: “Può darsi che con Özil i conti tornino in qualche modo, ma con Kakà certamente no, ci siamo lasciati ingannare totalmente dal Milan“. Ma non finisce qui.

A rincarare la dose, ci pensa il presidente di Plataforma Blanca, Eugenio Martìnez Bravo: ” È il più grande fallimento di Florentino. E guardate che nelle undici stagioni in cui è stato presidente, i soldi spesi per gli acquisti sono stati più di 1,1 miliardo di euro per pochi titoli. Però quello di Kakà… Ancora ricordo il sorriso da orecchio a orecchio che aveva Galliani quando l’ha venduto“. E ancora: “Sembra che Florentino l’abbia comprato per dimostrare al mondo che poteva riuscire dove Calderon aveva fallito. Inoltre, il giocatore è stato fin troppo a suo agio in questi quattro anni. Per il Real Madrid è una beffa che se ne vada dicendo: “Certi amori non finiscono”. Ha guadagnato tantissimi soldi senza giocare. Florentino ha diluito questa notizia facendola coincidere con l’acquisto di Bale. Ma è il suo maggiore fallimento“.  Parole al veleno, insomma, che lasciano intendere quanto rammarico ci sia in casa Real per l’operazione Kakà.