Multa per Pizarro: accusò gli arbitri di “favorire” il Milan nella corsa al terzo posto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

pizarroSe c’è una cosa che parrebbe non avere mai fine, quella è la voglia di polemizzare. Atteggiamento che nel caso in questione costa alla Fiorentina la bellezza di 13.000 euro. Il soggetto scatenante è David Pizarro, reo di aver accusato gli arbitri di aver “in un certo qual modo” favorito il Milan nell’ascesa al terzo posto e quindi ai preliminari di Champions League. Alla fine della scorsa stagione, Pizarro ricordò come in Italia certe cose fossero parte integrante della realtà calcistica e che certi errori “non fossero normali”.

La Commissione Disciplinare Nazionale si è presa il tempo per decidere come e se intervenire e ora, a diverse settimane di distanza dalla conferenza stampa che alzò un imbarazzante polverone, è stato deciso di multare il cileno con 13.000 euro “per aver espresso pubblicamente giudizi e rilievi idonei a ledere il prestigio, la reputazione e la credibilità dell’istituzione federale nel suo complesso, adombrando dubbi sulla neutralità dell’istituzione stessa, sulla regolarità delle gare e sulla oggettività e imparzialità della classe arbitrale“.