Petagna è carico per la nuova avventura con la Samp: “Mi manda Pazzini”

petagna (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

petagna (spaziomilan)Andrea Petagna, giovane attaccante rossonero, è stato girato in prestito alla Sampdoria, squadra dove troverà più spazio e dove si confronterà con i ‘grandi’ della nostra serie A. L’ex bomber della primavera del Milan è entusiasta della scelta fatta, come conferma in un’intervista riportata sul sito ufficiale dei blucerchiati, scelta fatta anche seguendo i consigli di Giampaolo Pazzini, grande ex sampdoriano: “Approdare alla Samp è per me un’occasione enorme. Qui c’è un pubblico caldo e uno stadio bellissimo. E poi questa  maglia mi ha sempre affascinato. Il mio idolo? Balotelli, anche se il Pazzo è di certo tra quelli a cui più mi ispiro. Qui mi trovo bene, l’impatto è stato buono. Devo ancora trovare casa, ma ho già trovato una nuova famiglia. Il mister me lo ha garantito e mi pare proprio che non si sbagli. Pazzini me lo ha ripetuto più volte: quella del Doria è un’ottima piazza”.

Petagna, complice un grande precampionato con il Milan, sembrava certo di una conferma in rossonero ma poi gli scenari di mercato hanno portato Matri a Milanello e per il classe ’95 è arrivata questa opportunità da cogliere al volo. Dopo la sosta ci sarà subito il derby della Lanterna tra Genoa e Samp, e Petagna sogna il debutto a Marassi proprio nella stracittadina, anche se alcune grandi emozioni da debuttante le ha già vissute con il Milan: “Il derby con il Genoa? In moltissimi mi hanno chiesto di questa partita e non posso che dire loro che farò tutto il possibile. Sono già bello carico, e mi auguro di giocare e di segnare, perché no? Il momento più bello? Entrare in campo in una gara di Champions come è successo a me, è un’emozione unica. Fa effetto pensarci. Anche il goal ad Hart, portiere del City e della nazionale inglese, nell’ultima Audi Cup, non è stato male. E lì si può parlare di liberazione: in quell’occasione non stavo giocando bene, ma segnare mi ha caricato e tolto un po’ di un peso. Mi sono sbloccato”.

Delio Rossi lo ha voluto fortemente alla Samp e il giovane Andrea potrà solo giovare dagli insegnamenti di un allenatore esperto come Rossi e con Gabbiadini potrebbe formare una coppia gol giovanissima e dalle grandi prospettive. Per tornare al Milan e giocare da protagonista insieme al suo idolo.