Petagna: “Pazzini mi ha detto di non lasciarmi sfuggire l’occasione di giocare nella Samp e Nocerino…”

petagna (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

petagna 3Nella prima intervista da giocatore della Sampdoria, Andrea Petagna ha svelato un retroscena curioso che riguarda il suo passaggio in blucerchiato. Secondo quanto ha dichiarato l’ex bomber rossonero, in fase di trattativa avrebbero giocato un ruolo fondamentale Giampaolo Pazzini e Antonio Nocerino. Ecco quanto ha riferito l’attaccante: “Quando Pazzini ha saputo che ero in contatto con la Sampdoria, mi ha detto di non lasciarmi sfuggire l’occasione e prenderla di corsa. Anche Nocerino ha saputo consigliarmi nel migliore dei modi, mi ha parlato molto bene di Mister Delio Rossi”.

I due giocatori rossoneri hanno dato dei consigli molto importanti a Petagna: chi meglio d loro? Pazzini ha militato per due anni nella Sampdoria mentre Nocerino è stato allenato diversi anni da Rossi. Trasferirsi a Genova è stata una scelta saggia per un ragazzo che deve maturare calcisticamente, non c’è piazza migliore di quella ligure e non c’è allenatore migliore di Delio Rossi. Attorno alla squadra blucerchiata non ci sono forti pressioni e Petagna può esprimersi al meglio senza aver timore di sbagliare. Il tifo è caldo, ma non da spaventare i giocatori in campo e Mister Rossi è uno dei pochi tecnici in grado di dare il giusto spazio ai giovanissimi della rosa.

L’ex rossonero è un classe 1995 è ha l’età giusta per poter sfondare nel calcio che conta. Deve solo aver pazienza e aspettare il suo momento, ovviamente senza esagerare. Nel periodo della sosta per le nazionali, il giovane bomber avrà la possibilità di ambientarsi. “Vado per giocarmela” aveva dichiarato in via Turati davanti ai microfoni di SpazioMilan poco dopo l’ufficialità del suo trasferimento. Chiuso da Matri e Kakà, giocherà in blucerchiato ma il sogno rimane quello di far fruttare i consigli di Balotelli e tornare a Milano, questa volta per restarci.