Sei qui: Home » Copertina » Arriva la Champions Primavera: le U-19 di Barcellona, Ajax e Celtic

Arriva la Champions Primavera: le U-19 di Barcellona, Ajax e Celtic

UYL_2.v1370441985In tribuna a San Siro, mercoledì sera, c’erano anche loro a fare il tifo. I ragazzi della Primavera di Inzaghi, grazie alla qualificazione della prima squadra alla Champions League, sono stati inseriti in quella che sarà la Coppa dei Campioni delle squadre Under19. Si chiama UEFA Youth League e vedrà affrontarsi le Primavere delle 32 squadre qualificate alla Champions League per aggiudicarsi lo scettro di Campioni d’Europa. La formula ricalca quella delle prime squadre: 8 gironi da quattro squadre, con le formazioni giovanili che si affronteranno nello stesso giorno (o nella stessa settimana) delle partite dei grandi. Possono parteciparvi tutti i giocatori nati dal 1995 in avanti, escludendo così i fuoriquota della formazione di Inzaghi (Pacifico, Pedone e Aniekan). Ma scopriamo le avversarie della Primavera rossonera.

BARCELLONA, Juvenil A
Barcellona Juvenil ALo dice la storia, lo conferma la prima squadra blaugrana: il vivaio del Barcellona è il più forte al Mondo. La formazione Under19 degli spagnoli, in questo senso, è una vera e propria miniera a cielo aperto, con giocatori già quasi pronti all’esordio al Camp Nou. A differenza del marchio catalano, si tratta di una squadra multi-etnica con ben 11 giocatori che arrivano dall’estero, con una folta rappresentanza africana. Come il portiere classe ’95 Fabrice Ondoa, abile con la palla tra i piedi e qualità da pararigori: si dice che il Barça l’anno prossimo lascerà partire Victor Valdés per fare spazio a lui. Da tenere d’occhio anche il difensore 17enne Rodrigo Tarin, capitano dell’Under17 spagnola. Il Barcellona lo ha strappato al Valencia per portarlo nella propria cantera: un motivo ci sarà. Talenti su talenti, la Juvenil A sarà sicuramente l’avversario più difficile del girone.

AJAX, A1
2Basta nominare Cruijff, Bergkamp e Kluivert per capire la portata del settore giovanile della squadra olandese. L’Ajax Juniors, o A1, è l’ultima squadra prima del grande palcoscenico dell’Amsterdam Arena. Leader di questa formazione Elton Acolatse, attaccante 18enne già nel giro della Nazionale olandese. Può giocare su tutto il fronte d’attacco, anche se essendo mancino predilige partire dalla destra per poi accentrarsi verso la porta. Ottimo talento anche Sheraldo Becker, attaccante classe ’95 nell’Ajax fin da quando aveva nove anni, che gli olandesi nel 2011 hanno già bloccato con un contrallo triennale. Una squadra rodata, già in forma vista la vittoria nella prima giornata di campionato contro il PSV per 3-0. Ci saranno undici Champions League in campo fra le due squadre: spettacolo assicurato.

CELTIC, Under19
La squadra scozzese rappresenta, sulla carta, l’avversario più abbordabile per la formazione di Inzaghi. Il settore giovanile del Celtic non ha mai tirato fuori grandi talenti del calcio europeo, ma affrontarla in trasferta sarà comunque una gara da non sottovalutare. Hanno lo stesso allenatore da quattro anni e quasi tutti i giocatori hanno fatto parte delle nazionali Under 17 o 18 della Scozia. Da tenere in considerazione il terzino sinistro Calum Waters, classe ’96 e capitano proprio della nazionale Under17. Altro giovane 17enne di grande potenziale è Paul McMullan, attaccante dal gol facile al Celtic dal 2005: nella Spartak Cup, una competizione andata in scena a Mosca tra le formazioni giovanile europee, ha vinto il premio come capocannoniere del torneo. Un avversario ostico per la difesa rossonera, ma Inzaghi starà già studiando come fermarlo. Ne siamo sicuri.

LEGGI ANCHE:  UFFICIALE - Milan, Maldini e Massara firmano il rinnovo: il comunicato

GUARDA IL VIDEO DI UN GOL DI PAUL McMULLAN, ATTACCANTE DEL CELTIC UNDER19!

Twitter: @SBasil_10