Brutto infortunio per Lora, legamento da operare e stagione a rischio. Forza Filippo!

DIAVOLI FUORI SEDE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Rossoneri fuori sedeNel posticipo di domenica sera a San Siro, brutta sconfitta per il Milan che perde 2-1 contro un Napoli sicuramente più in palla. I rossoneri rimangono a soli quattro punti in classifica, già costretti a rincorrere chi ha trovato gioco e ritmo partita sin dal pre-campionato. I ragazzi di Allegri non hanno sfigurato non riuscendo però a capitalizzare le occasioni da rete. Un super Reina si è opposto all’incontenibile Balotelli, espulso dopo il fischio finale per le reiterate protesti nei confronti dell’arbitro Banti. Se a Milanello i volti sono tristi, come saranno quelli dei rossoneri fuori sede? Ecco nel dettaglio:

Alberto Paloschi (Chievo) – Solita partita da protagonista per l’attaccante del Chievo: nonostante non sia riuscito a trovare la via del goal, ha servito l’assist per la rete decisiva del 2-1. I gialloblù battono in casa l’Udinese con le reti di Pellissier e Rigoni a superare il momentaneo vantaggio di Maicosuel. Il bomber di Chiari tornerà presto alla marcatura, Mister Sannino e i tifosi sapranno aspettare considerate le prestazioni costantemente più che sufficienti.

Bartosz Salamon (Sampdoria) – Il difensore ha assistito dalla panchina al pareggio in casa del Cagliari per 2-2. Rocambolesco finale dopo la rete di Ekdal al 24°: pareggio di Gabbiadini all’88°, nuovo vantaggio rossoblù con Conti al 91° e definitivo pareggio di De Silvestri al 93°.

Andrea Petagna (Sampdoria) – Prima presenza in panchina per il bomber della Sampdoria ad Is Arenas. I tifosi blucerchiati, come quelli rossoneri, attendono l’esordio dell’attaccante classe 1995.

Kingsley Boateng (Catania) – Il giovane ha messo finalmente a referto la prima presenza in Serie A. Boateng è subentrato al 64° ad Almiròn nella gara pareggiata in casa contro il Parma per 0-0. Il giovane attaccante ha avuto mezz’ora per dimostrare tutto il suo valore, non ha giocato male una volta superata l’emozione dell’esordio. Avrà convinto Mister Maran?

Didac Vilà (Betis) – Il Betis di Didac Vilà ha pareggiato 0-0 in casa contro il Granada. L’ex difensore rossonero sempre in tribuna.

In serie B:

Lora, Filippo (Cittadella) – Il Cittadella perde in casa contro la Juve Stabia per 2-0, ma la cattiva notizia è un’altra: il centrocampista dovrà essere operato per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Per l’ex Primavera rossonero si prospetta un lungo stop, la stagione è a rischio; la società amaranto ha assicurato che farà tutto il possibile per far sì che l’operazione e il decorso procedano nel migliore dei modi. L’occasione di emergere nel calcio professionistico è solo rimandata, nel frattempo porgiamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione al giovane calciatore. Forza Filippo!

Fossati, Marco (Bari) – Il centrocampista del Bari è rimasto in panchina per tutto l’incontro vinto in casa del Pescara per 1-0.

Oduamadi, Nnamdi (Brescia) – L’ex rossonero ha risentito dell’infortunio che l’ha tenuto lontano dal campo la scorsa settimana. Partita in ombra per il nigeriano che alla fine del primo tempo ha lasciato il posto a Grossi con il Brescia già in svantaggio per 2 reti a 0. Nonostante il nuovo innesto, la partita non cambia; inutile la rete della bandiera dei lombardi: Brescia-Crotone 1-2.

Verdi, Simone (Empoli) – I tifosi dell’Empoli, accorsi numerosi allo stadio Castellani per assistere alla partita dei loro beniamini contro il Padova, si attendevano molto dal reparto offensivo guidato da Simone Verdi. Uno dei migliori di tutta la Serie B. Il trequartista però non ha brillato, non riuscendo a dare palle giocabili a Maccarone, Tavano e Tonelli. La partita è cambiata proprio nel momento della sua sostituzione: al 56°, sull’1-0 per il Padova, ha fatto posto a Pucciarelli. In poco più di mezz’ora, l’Empoli ribalta la partita e si porta sul 3-1.

Henty, Ezekiel (Spezia) – Il giovane attaccante dello Spezia ha assistito dalla panchina all’incontro Spezia-Palermo, vinto dai liguri per 1-0. Sulla panchina dei rosanero è seduta una bandiera del Milan, Gennaro Gattuso. E’ davvero un brutto momento per l’ex centrocampista del Milan e per tutta la squadra siciliana, Ringhio non riesce a trasmettere la grinta e la voglia di vincere ai suoi giocatori.

Ely, Rodrigo (Varese) – Solito match concentrato e ordinato per Rodrigo Ely, difensore centrale del Varese. I lombardi hanno pareggiato per 1-1 in casa dell’Avellino. Partita molto equilibrata e priva di emozioni, un punto per parte e testa alla prossima giornata di campionato.

Comi, Gianmario (Novara) – Sotto tono l’attaccante del Novara nell’incontro pareggiato per 1-1 in casa della Reggina. L’ex bomber delle giovanili rossonere non riesce a trovare la via della rete come succedeva un tempo. L’impegno e la voglia sono costanti, dovrà solo continuare a perseverare. Le reti arriveranno.

Risultati altalenanti in Lega Pro girone A e B:

Valoti, Mattia (Albinoleffe) – Pro Pratia-Albinoleffe 0-1: vittoria incoraggiante per i bergamaschi dopo le vicissitudini delle scorse giornate legate alla squalifica di Pontiggia, regolarmente schierato in campo. Valoti ancora in tribuna ad assistere alla partita.

Ganz, Simone (Lumezzane) – Il giovane attaccante della Primavera rossonera di Aldo Dolcetti è subentrato al 87° di Lumezzane-Virtus Entella. Ganz ha peso il posto di Galuppini per spezzare il ritmo di un’incalzante Virtus alla ricerca dei tre punti. Assedio vano e partita che termina per 1-1.

Zigoni, Gianmarco e Beretta, Giacomo (Lecce) – Buio profondo in casa giallorossa. Mister Moriero non è ancora riuscito a trovare la quadratura della sua squadra che perde in casa per 2-1 contro il Catanzaro. Il Lecce è ancora fermo a 0 punti, davanti solo all’Ascoli penalizzato di un punto. Zigoni è stato schierato titolare ed ha giocato una partita sufficiente; anche Beretta non ha sfigurato, subentrando al 37° a Fabrizio Miccoli.