Paloschi convince ma pochi sorrisi dalla Serie A. Buone nuove dalla B e in Lega Pro?

DIAVOLI FUORI SEDE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

rossoneri fuori sedeAlla ripresa dopo la sosta per le nazionali, ci si aspettava un weekend ricco di emozioni. Puntuali come un orologio svizzero sono arrivate, ma non quelle che ci si aspettava. Il Milan non è andato oltre il pareggio contro il Torino, recuperando in extremis una partita già persa. La rete di Balotelli nei minuti di recupero ha riportato la felicità sui volti dei tifosi, smorzata dalle notizie degli infortuni di Montolivo, Poli e Kakà. Mentre, lontano da Milano, per i rossoneri fuori sede arrivano sorrisi dalle serie inferiori e buio totale dalla Serie A. Ecco nel dettaglio:

Alberto Paloschi (Chievo) – L’attaccante gialloblù dimostra di essere pronto per il salto in una grande squadra. Ennesima prova di forza e di carattere in un incontro che aveva poco da dire per il Chievo, nettamente sconfitto all’Olimpico per 3-0. Paloschi ha provato in tutti i modi a segnare e a beffare Marchetti che, in giornata di grazia, non ha concesso nulla. Prova più che sufficiente per il gioiellino rossonero in attesa del suo ritorno al goal.

Bartosz Salamon (Sampdoria) – Il difensore ha assistito dalla panchina al derby perso contro il Genoa. Netta sconfitta per i blucerchiati di Delio Rossi, inermi di fronte alle reti di Antonini, Calaiò e Lodi. Rotondo 3-0 per i rossoblù e arrivederci nel girone di ritorno.

Andrea Petagna (Sampdoria) – Non convocato per il derby della lanterna, Delio Rossi avrebbe avuto bisogno dell’ariete rossonero.

Kingsley Boateng (Catania) – Il giovane attaccante è rimasto in panchina nella gara persa dal Catania contro il Livorno per 2-0. Doppietta di Paulinho e Boateng ancora in attesa della prima presenza in campionato.

Didac Vilà (Betis) – In Spagna, vittoria per 3-1 contro il Valencia. Per il difensore spagnolo un’altra giornata da spettatore in tribuna.

In serie B:

Lora, Filippo (Cittadella) – Solita grinta per il centrocampista del Cittadella nella gara casalinga pareggiata per 0-0 contro il Latina. Partita intesa, ritmi elevati e gioco maschio che gli è costato un’ammonizione al 56°. Lora è stato sostituito al 76° da Minesso, riposo meritato per il combattente amaranto.

Fossati, Marco (Bari) – Vittoria di misura per il Bari contro il Modena. Match terminato per 1-0 con Fossati in campo sin dall’inizio dell’incontro. Attento e concentrato il centrocampista barese, è stato sostituito al 69° da Romizi.

Oduamadi, Nnamdi (Brescia) – Il nigeriano, al rientro dopo la convocazione in nazionale, ha esultato dalla tribuna alla vittoria dei suoi compagni di squadra in trasferta per 2-1 contro la Ternana. L’attaccante era indisponibile e le sue condizioni fisiche sono ancora da valutare.

Verdi, Simone (Empoli) – Ottima partita per il giovane trequartista dell’Empoli. I toscani hanno vinto per 2-0 in casa del Carpi con Verdi assoluto protagonista se non fosse stato offuscato dalla doppietta di Tonelli. Il suo gioco nell’ombra ha permesso agli azzurri di trovarsi spesso soli davanti al portiere avversario. Grazie alla sua spiccata visione di gioco è stato decisivo per la manovra della squadra di Mister Sarri.

Henty, Ezekiel (Spezia) – Il giovane rossonero assiste dalla panchina alla sconfitta di misura dei suoi compagni di squadra in casa del Crotone.

Ely, Rodrigo (Varese) – Sfida al cardiopalma tra Varese e Pescara. Rodrigo Ely è stato uno dei protagonisti della vittoria casalinga per 3-2, ultimo baluardo a difendere il portiere e la porta biancorossa. Il Pescara ha trovato il 2-2 all’84° e quando la partita sembrava destinata ad un pareggio, la rete di Pavoletti nei minuti di recupero  ha riportato in vantaggio i lombardi.

Comi, Gianmario (Novara) – Gara sottotono per il bomber del Novara. L’attaccante è stato in campo per tutti i novanta minuti della vittoria casalinga per 1-0 contro il Padova. In Piemonte si aspettano molto da Comi, riprenderà a segnare presto, non deluderà tifosi e società.

Alti e bassi dalla Lega Pro girone A e B:

Valoti, Mattia (Albinoleffe) – Match equilibrato tra Albinoleffe e Cremonese, terminato per 2-2 con Valoti ancora in tribuna. Con tutta probabilità il risultato non sarà quello definitivo: la squadra bergamasca ha schierato in campo un giocatore squalificato e perderà l’incontro a tavolino per 3-0. Il medesimo trattamento sarà utilizzato anche per le due precedenti partite che il calciatore, Pontiggia, ha giocato regolarmente: oltre alle sconfitte ci si aspetta anche una penalizzazione in classifica. L’Albinoleffe pagherà cara la svista.

Ganz, Simone (Lumezzane) – Il derby bresciano va in favore del Lumezzane che espugna il campo della Feralpi Salò per 3-0- L’attaccante rossonero è rimasto in panchina per tutto l’incontro sebbene le probabili formazioni lo vedessero tra i titolari.

Zigoni, Gianmarco e Beretta, Giacomo (Lecce) – Benevento-Lecce 4-1. C’è poco da dire sull’ennesima sconfitta della squadra di Moriero, inutile la rete della bandiera del solito e indomabile Fabrizio Miccoli. I salentini sono ancora a zero punti in classifica e la panchina dell’ex giocatore dell’Inter comincia a scricchiolare. Zigoni e Beretta sono subentrati entrambi al 63° per provare a raggiungere la squadra campana; tanto movimento e tanto impegno, ma le reti non sono arrivate. Sicuramente la prossima partita andrà meglio.