Scolari, ruolo chiave per il Ricky-bis: ecco perché

kaka (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

kakà scolariL’amore per il Milan, la voglia di tornare protagonsita, di togliersi l’etichetta di “giocatore finito”, ma non solo. Il sogno di Ricky Kakà si chiama Mondiale 2014, a casa sua, in Brasile. Nonostante i 31 anni e la grande concorrenza nel ruolo di trequartista, Ricky ha dalla sua Felipe Scolpari. Proprio l’allenatore della Seleçao nelle delicate ore prima della definitiva decisione di lasciare il Real, avrebbe chiamato il giocatore consigliando il ritorno in rossonero.

“Torna a Milano, gioca, corri, segna…e il Mondiale sarà tuo”. Questo in sintesi il Felipao pensiero che spera nella continuità di Kakà che potrebbe portare una notevole esperienza a una squadra composta da tanti giovani talenti.

Fondamentale dunque la spinta del ct verdeoro, una motivazione, forse la più grande, per un Kakà che in un anno è pronto a riprendersi sulle spalle Milan e Nazionale.