Sheva, dal pallone alla pallina: sogna le Olimpiadi di Rio da golfista

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

ShevaSheva non smette mai di stupire. Con l’addio al calcio dopo dell’Europeo dell’estate scorsa, erano circolate molte voci sul suo futuro. Prima come politico per il suo Paese, l’Ucraina, poi come allenatore della stessa nazionale e infine come giocatore-allenatore in qualche squadra di secondo livello. Infine il colpo di scena: una nuova carriera sui prati verdi. Ma stavolta niente pallone o scarpe con i tacchetti, solo una mazza e una pallina: Shevchenko vuole arrivare alle Olimpiadi di Rio del 2016 come giocatore professionista di golf.

L’ex attaccante rossonero non ha mai nascosto questa sua passione, anche quando si allenava ancora a Milanello si ricordano partite sul green del campo da golf. Sheva debutterà così nell”European Challenge Tour in Ucraina, nella Kharkov Superior Cup: per capirsi, il secondo torneo più importante a livello europeo. “Questo, – dice Shevchenko -, è uno dei più importanti tornei pro in Ucraina. Il percorso è piuttosto difficile, ma io sono contento di come sto giocando”. Dal grande Pallone d’Oro alla piccola pallina bianca da golf: se il tocco con la mazza sarà lo stesso di quello col piede, non ci saranno problemi per l’Usignolo di Kiev. Buona fortuna Sheva!

Twitter: @SBasil_10