Un’estate in bilico: Nocerino ancora con la valigia in mano alla vigilia della chiusura del mercato

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

nocerino alvarezA poco più di trenta ore dalla chiusura del mercato, la situazione della rosa in casa Milan è tutt’altro che definitiva, non solo per quanto riguarda le operazioni in entrata, ma anche relativamente a quelle in uscita, visto che Allegri ha più volte ribadito che è necessario sfoltire la rosa e che ogni acquisto deve essere controbilanciato da una cessione.

Una delle questioni indubbiamente più difficili da decifrare è sicuramente quella relativa ad Antonio Nocerino. Il centrocampista partenopeo è stato sul mercato praticamente dall’inizio dell’estate, ma per adesso non si è trovata ancora la soluzione che accontenti tutti e per questo l’ex Palermo è stato stabilmente convocato da Allegri, giocando anche da titolare nel “fatal” debutto di campionato a Verona e subentrando negli ultimi dieci minuti della sfida di mercoledì scorso a San Siro contro il PSV Eindhoven. Ma come potrebbe sbloccarsi la vicenda che riguarda Schiaccianoci? Negli ambienti del calciomercato si parla ormai da settimane del possibile scambio con Kuzmanovic dell’Inter ed il centrocampista serbo ex Fiorentina finora ha rifiutato tutte le destinazioni straniere, che portano dritte alla Premier League (Everton e West Ham su tutte, ndr). Chissà che dietro questi suoi rifiuti non ci sia la volontà di aspettare la conclusione della trattativa che lo porti ad attraversare il Naviglio ed approdare a Milanello. Negli ultimi giorni, invece, si è fatta avanti una nuova suggestione per il numero otto rossonero, anch’essa giungente dalla terra d’Albione: il Sunderland di Paolo Di Canio, infatti, sarebbe molto interessato alle prestazioni della mezzala campana, che avrebbe individuato come rinforzo ideale per il suo centrocampo, affiancandolo a Giaccherini, in una mediana dalle forti tinte azzurre.

Nel frattempo, Nocerino si accomoderà stasera in panchina nella sfida di campionato contro il Cagliari, anche se Allegri ha lasciato qualche piccolo spiraglio al suo utilizzo, dichiarando in conferenza stampa che per il ruolo di mezzala sinistra c’è un ballottaggio tra lui, Poli e Muntari. La sensazione, tuttavia, è che entro le ventitrè di domani gli sarà cercata una sistemazione, Inter o Sunderland (o magari qualche sorpresa) che sia, per fare spazio all’arrivo di un nuovo centrocampista, magari il genoano Juraj Kucka.