SM LIVE/ Allegri in conferenza stampa: “Abbiamo perso solo tre partite nel 2013. Mexes e Zapata? Anche altri fanno errori. Matri e Balo: intesa da migliorare. Niang può essere uno dei tre davanti”

allegri conf
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dal nostro inviato nella sala “Claudio Lippi” di Milanello, Lorenzo Turati

allegri (spaziomilan)Ci siamo: domani sera il primo scontro ai piani alti testerà le reali ambizioni del quarto Milan di Massimiliano Allegri. Alla vigilia di Milan-Napoli, Adriano Galliani ha deciso di raggiungere la squadra a Milanello: pranzerà con tutti e visionerà l’ultimo allenamento nel pomeriggio.

LA CONFERENZA IN PILLOLE

Come vede il match?Dovremo essere bravi nella fase difensiva, nelle ripartenze fanno male. Credo nella prestazione dei miei ragazzi“.

Sul giorno in più di riposo dato da Benitez: “Faccio fatica a prendere decisioni per la mia squadra, figuratevi quelle delle altri. Benitez ha avuto il merito di stravolgere una squadra e di far passare dei suoi concetti a tanti giocatori che arrivavano da 10 anni di Mazzarri“.

Apertura su Niang: “Può essere uno dei tre. In quel ruolo abbiamo lui, Binho e Birsa. Oppure possono essere due dei tre“.

Su Hamsik: “Ha tantissimi margini di miglioramento, l’avevo visto a Brescia. E’ un giocatore di caratura internazionale, ha tecnica e forza“.

Su Robinho e Balotelli: “Robinho ha grande personalità. Non lo scopriamo oggi. Nella valutazione dei 90 minuti di domani dovrò cercare di immaginare come andrà la partita, speriamo bene, farò una formazione mettendo in panchina il giocatre che potrà cambiare la partita. Mercoledì, per l’ennesima volta, i cambi hanno cambiato la squadra. I cambi sono molto importanti. Balotelli? Ha giocato in coppia con Matri, defilato e si è sacrificato per la squadra. A me son piaciuti. Matri si è sbattuto molto davanti, ha allargato la squadra. E’ normale che più va avanti la gara Mario si può inseirire la tra le linee. L’intesa deve migliorare“.

Sulla fase difensiva: “L’importante che Zapata e Mexes è che abbiano la fiducia mia e della società. Possono piacere o meno. Hanno un buon rendimento da quando giocano insieme, poi fanno gli errori. Ma ci sono anche altri che fanno gli errori. Su Zapata e Mexes vengono date delle colpe, che magari delle volte non solo loro“.

Napoli favorito? Credo sia solamente il fatto che il Napoli ha fatto 9 punti. Ci mancano i punti di Verona. Il Napoli sta giocando un buon calcio e un buon collettivo. Benitez è stato bravo, era difficile cambiare una squadra con tanti giocatori e passare da un modulo a tre dietro al 4-4-2. Sarà una partita equilbrata con compattezza. Higuain è diabolico, si assenta dalla partita ma è sempre presente. Hamsik si sta affermando a livello europeo. Callejon è un gocatore di livello internazionale. Domani recupereremo Abate e Niang. Poli sarà al 100%. Vedremo domani cosa sappiamo fare. Sono convinto che i ragazzi faranno una bella partita“.

Le parole del mister a Milan Channel: “Il Napoli ha fatto acquisti importanti, stanno facendo bene. La battuta di arresto di Verona fa sì che siamo indietro rispetto al Napoli, stiamo recuperando alcuni giocatori. Stiamo recuperando col Cetic, magari non giocando benissimo. Dovevamo fare una partita del genere, non si può chiedere ai giocatori cose che non sono in grado di fare. La squadra mercoledì ha fatto una partita come andava fatta. In Europa non è mai facile giocare, alla fine siamo usciti vincenti e io son contento quello che hanno fatto i ragazzi. Quando tutti o quasi tutti i giocatori sono a disposizione è meglio. Domani da 13 che eravamo passeremo a 16. I ragazzi giocheranno un’altra bella partita, ci sono possibilità di fare risultato. Il Napoli ha dei bravi giocatori in avanti, sotto l’aspetto difensivo dovremo fare una gara di grande intensità. L’atmosfera che c’è in Champions attualmente non c’è in campionato. Domani sera, sotto il punto dell’attenzione non sbaglieranno. Gol presi in campionato? Conosciamo le caratteristiche del Napoli. Hanno vinto 3 partite su 3. Higuain è diabolico così come lo stesso Hamsik che si sta confermando e migliorando le sue qualità. Pandev è importante, Dzemaili e Behrami idem. Sarà una partita anche per loro. Bisognerà essere bravi e cercare di giocare meglio di mercoledì tenicamente. E costruire occasioni importanti per segnare. Domani è una partita di cartello, tutti dicono che il Napoli è favorito. Ma domani alle 20.45 saremo sullo 0-0. Sono sereno sul fatto che la squadra farà una grande partita. Abbiamo perso 3 gare nel 2013: con la Juve, col Verona e con Barcellona. Mercoledì il Celtic a sinistra sono stati bravi a bloccarci, ma alla fine l’importante è il risultato“.