Sei qui: Home » Ipse dixit » Benitez: “Nell’intervallo di Istanbul dissi ai ragazzi che non era ancora finita”

Benitez: “Nell’intervallo di Istanbul dissi ai ragazzi che non era ancora finita”

Arsenal v Liverpool - Barclays Premier LeagueUna partita indimenticabile, di quelle che, purtroppo per il Milan, volente o nolente resteranno nella storia. La finale di Istanbul del 2005, ancora adesso, riesce a far parlare di sé e a farsi ricordare come una delle serate di calcio più clamorose e assurde degli ultimi anni. Questa volta a ricordarla è l’allenatore vincitore, quel Rafa Benitez che ora siede sulla panchina del Napoli. L’allenatore partenopeo, dalle colonne di Repubblica, l’ha ricordata così: “A due minuti dall’intervallo eravamo sotto di due goal. Stavo pensando a cosa fare e abbiamo preso il terzo. Questo, in un certo senso, mi ha facilitato le cose. Entrati nello spogliatoio ho fatto presente ai ragazzi che fino ad allora aveva giocato solo il Milan, ma che non era ancora finita: se avessimo segnato subito un goal la partita sarebbe ancora potuta cambiare”.

Alla fine il copione è stato ben diverso e Benitez lo ricorda ovviamente molto bene: “Abbiamo segnato tre reti in sei minuti e abbiamo rischiato solo su Sheva nel finale. Dudek è stato bravissimo: ai rigori sapeva come tiravano quattro dei cinque rossoneri perché li avevamo analizzati insieme. Di quella grandissima partita voglio poi dire un’ultima cosa: tra me e Ancelotti nessuno ha sbagliato una mossa, tutto quello che potevamo fare l’abbiamo fatto”.