Sei qui: Home » Ipse dixit » Fedele (ag. Cannavaro): “Milan? Si tratta di un’ipotesi priva di fondamento, quasi fantasiosa”

Fedele (ag. Cannavaro): “Milan? Si tratta di un’ipotesi priva di fondamento, quasi fantasiosa”

cannavaro milanNegli ultimi mesi si è parlato spesso del possibile arrivo a Milano di Paolo Cannavaro. Durante le ultime battute di calciomercato, il Milan stava trattando col Napoli per uno scambio con Zaccardo, adesso invece con Nocerino. Ma sono solo voci o l’interesse del Milan è reale? I rossoneri potrebbero puntare seriamente sul difensore del Napoli, ma i campani cosa pensano? E soprattutto cosa ne pensa il giocatore? Per togliere qualsiasi dubbio, è intervenuto Enrico Fedele. L’agente del capitano azzurro ha rilasciato un’intervista esclusiva alla redazione di tuttonapoli.net. Ecco nel dettaglio:

“E’ totalmente assurdo parlare di calciomercato in questo periodo della stagione. Comprendo che i giornalisti siano sempre alla ricerca della notizia ma posso assolutamente smentire questa voce. Si tratta di un’ipotesi priva di fondamento, quasi fantasiosa. Curioso che sia stato nominato anche Fabio Cannavaro che in questo periodo si trova a Dubai.  Vi assicuro che non ha dato nessun consiglio a Paolo circa l’approdo a Milano. Sono tutte invenzioni”.

Il suo stato d’animo? Dopo aver giocato più di duecento partite con la maglia del Napoli, è normale che se entri in campo in una partita su tre il tuo rendimento possa non essere ottimale; ma garantisco che il mio assistito è conscio di far parte di una squadra che ha obiettivi importanti. É un professionista serio e rispetta le decisioni di Benitez. Non esiste al mondo un tecnico che sceglie i giocatori da schierare in campo in base ad amicizie o simpatie. Ovviamente, dispiace che certi errori vengano evidenziati e condannati solo con i giocatori napoletani, ma questo è un problema storico della nostra piazza. Non riguarda solo Paolo”.

LEGGI ANCHE:  Milan al lavoro per il talento del Sassuolo, ma spunta un ostacolo: il motivo

Per chiudere, un’ultima considerazione sulla vita extra calcistica del difensore partenopeo: “Il capitano azzurro ha chiuso i suoi account sia su Twitter che in Instagram. Tramite i social network interagiva con i tifosi ma onestamente non conoscevo l’utilizzo che ne facesse. Sinceramente anch’io sono iscritto a Twitter e molto spesso mi arrivano degli insulti pesanti, che fortunatamente riesco a farmi scivolare addosso. Dato che in questi giorni sta vivendo un periodo in cui ha bisogno di assoluta concentrazione, probabilmente ha deciso di non farsi influenzare da certi commenti affrettati. Penso che gli serva per poter trovare serenità e rendere al 100% in campo”.