Conferenza Allegri: le parole dell'allenatore rossonero a Milanello

SM RELIVE/ Allegri: “Con la Lazio Gabriel, De Sciglio e Zaccardo. Lasciate in pace Balo. Sì, mi sento a rischio. Arbitri? Noi sfavoriti…”


Dalla nostra inviata a Milanello (VA), Marta Cantoni

balotelli allegri parma-milan (spaziomilan)Nel giorno in cui La Gazzetta dello Sport approfondisce la crisi del Milan e mette in seria discussione la sua posizione in panchina (per la rosea Lazio, Fiorentina e Barcellona saranno cruciali per la conferma, mentre a gennaio con gli arrivi di Honda e Rami ed i pieni recuperi di El Shaarawy e Pazzini sarà chiamato a dare un’anima alla squadra. Non solo, c’è anche Balotelli da far diventare vero leader), Massimiliano Allegri preferisce pensare alla Lazio e presentarsi in conferenza stampa a Milanello, in vista della fondamentale sfida in campionato di domani sera a San Siro.

RILEGGI LA CONFERENZA STAMPA IN DIRETTA

– La conferenza stampa di Allegri è terminata.

Sulla Roma: “In estate ero sotto contratto con il Milan, c’era un lavoro da portare a termine. Non ho rimpianti per non aver lasciato i rossoneri in estate“.

Sul possibile esonero: “Mi sento sempre a rischio, devo cercare di gestire al meglio le risorse che ho a disposizione. Mancano i risultati ed è giusto che sia in discussione. Col Parma è stato fallito un crocevia importante, ora pensiamo a domani, al resto“.

Sul momento: “Facciamo anche errori tecnici. Dopo il playoff è cominciata un’altra stagione, per adesso siamo in netto ritardo. Con l’Udinese siamo stati bravi, col Parma meno: abbiamo sprecato un’occasione per rimanere agganciati con parecchie squadre. A Natale la classifica sarà diversa di sicuro, stanno rientrando diversi infortunati. Non è solo una questione mentale, dobbiamo migliorare anche con il pallone tra i piedi“.

Ancora su Balotelli: “I suoi interessi li cura Raiola, io penso a farlo giocare e ad ottenere risultati. Deve essere lasciato in pace“.

Sul portiere: “Abbiati sta migliorando, domani però gioca Gabriel che sta crescendo. Quella di Gabriel è una scelta tecnica“.

Sugli errori arbitrali di Parma: “Galliani ha esposto chiaramente quello che pensiamo, sulla punizione del 3 a 2 l’arbitro ha sbagliato. Per ora non siamo fortunati con gli arbitri, però è anche giusto pensare a noi“.

Su Berlusconi: “L’ho sentito prima di Parma, non dopo. Ci sentiremo oggi o domani, con il presidente ho sempre avuto un ottimo rapporto. L’ambiente è sereno, sappiamo cosa dobbiamo fare. Fino ad oggi i risultati li ho sempre ottenuti, vedremo quest’anno come andrà. Berlusconi ci è vicino ed è un vantaggio, adesso sotto con il lavoro“.

Sulla squadra: “Col Parma fino al 9′ la palla l’abbiamo avuta noi, poi abbiamo sbagliato e preso gol. L’approccio è stato buono, facciamo troppi errori e lo sappiamo: dobbiamo crescere“.

Su Kakà: “Kakà ha fatto bene col Barcellona e col Parma, deve ancora trovare la giusta condizione per giocare ogni 3 giorni. Lo gestirò e sarà importante per noi anche a livello mentale“.

Sul campionato: “Sono l’allenatore del Milan, sono sereno: poteva andare peggio… Domani inizia un periodo con tante partite ma non sono preoccupato. Col Barcellona è più facile giocare rispetto che contro squadre che si difendono in 11. Limitare gli errori e avere più malizia: chiedo questo alla squadra“.

Sulla formazione: “Domani in difesa giocheranno Abate, Zapata, Zaccardo e De Sciglio“.

Sul modulo: “A Parma abbiamo provato il 4-2-3-1, ma finisce lì. Al momento la soluzione migliore rimane quella del 4-3-3, modulo che conosciamo bene“.

Su Balotelli: “Balotelli non è difficile da gestire, lo valuto per quello che fa in campo. A Parma ha fatto male, domani giocherà e credo faccia bene. Va lasciato in pace, non deve interessare la sua vita privata: parliamo di calcio. Lui deve sapere gestire le energie nervose, è un personaggio mediatico e ha delle responsabilità. A gennaio via? No no, rimane qui. Capita di giocar male, se lo fa Balotelli viene elevato alla massima potenza“.

Sulle prossime due sfide a San Siro: “Dobbiamo ritrovare il giusto spirito per affrontare le partite nel modo corretto“.

–  Su Parma e Lazio: “Col Parma abbiamo preso due gol fotocopia alla fine del tempo, il 3 a 2 preso nel recupero non ci ha permesso di guadagnare un punto importante. Ma gli errori fatti rimanevano anche se avessimo vinto, quindi dobbiamo lavorare meglio e riprendere il cammino in campionato. Avremo due partite in casa ma che non saranno assolutamente facili. La Lazio sta bene e ci metterà in difficoltà, hanno giocatori di grande tecnica: dovremo essere attenti e precisi“.

 

– Queste le dichiarazioni di Allegri in anteprima a Milan Channel: “Contro il Parma purtroppo abbiamo preso dei gol, soprattutto il secondo ed il terzo, a fine primo tempo e partita finita. Queste disattenzione da un po’ di tempo ci penalizzano sempre, ma nel secondo tempo la squadra ha gestito bene la palla e fatto bene. Sicuramente dobbiamo fare meglio ed avere più malizia, oltre ad essere più attenti in difesa. Con la Lazio sarà difficile, loro sono in un buon momento: soprattutto con la Fiorentina hanno giocato ottimamente. Concedono poco e sono pericolosi, ci vorrà pazienza ed impegno. Ci vorrà una concentrazione diversa, quando vogliamo, specie nelle partite importanti, abbiamo dimostrato buonissime cose. E’ il dettaglio che fa la differenza. De Sciglio domani sarà titolare, sta bene e domani c’è: farà il terzino con Zaccardo centrale. Abbiati ieri ha lavorato sul campo ribassato, ma domani giocherà Gabriel che sta crescendo e a Parma ha fatto bene. Sono contento che Pazzini sia vicino al recupero, speriamo riprenda presto la condizioni fisica migliore per riaverlo al più presto con noi. Tra un mese dovrebbe rientrare a pieno regime, spero anche prima. La squadra fino ad ora ha fatto il massimo in campo, l’allenatore ovviamente è responsabile di vittorie o sconfitte: abbiamo solo 11 punti e non basta quello che stiamo facendo, me ne assumo le colpe. Modulo? Con la Lazio torneremo al con 4 difensori e 3 centrocampisti: ci vuole equilibrio, col Parma il 4-2-3-1 era legato all’emergenza e abbiamo anche rischiato di prendere il 3 a 0. Credo che domani faremo una partita importante, non sarebbe la prima, cercando di limitare gli errori come nella punizione di Parolo, battuta più avanti. Dobbiamo crescere nei momenti decisivi delle partite, che durano sempre quasi 100 minuti. Episodi arbitrali? Non sono preoccupato, pensiamo a sbagliare di meno. Sugli episodi di Parma Galliani è stato molto esplicito e ha fatto sapere il pensiero della società. Noi con gli arbitri siamo sempre stati rispettosi, Balotelli è molto migliorato su questo. Sicuramente fin qui gli episodi non sono stati favorevoli per noi: non ci hanno dato nemmeno la metà di quello che ci spettava. Speriamo che da domani saremo più fortunati. Gli arbitri sono bravi e fanno un lavoro difficile, valuteranno se fischiare o meno. Ma adesso pensiamo a noi. Ho parlato ieri con Balotelli dopo l’allenamento, deve fare molto di più perché a Parma ha fatto male”.




ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl