Contestazione tifosi - Pazienza finita tra i supporters del Diavolo

Allo stadio e sui social: i tifosi dicono basta. È vera contestazione


allegri-milan-lazio-spaziomilanIl Milan annaspa anche a Verona, in dodici giornate ha messo a referto solo tredici punti, la zona Champions è lontana quindici punti ed ecco che la pazienza dei supporters rossoneri è ormai finita. Una squadra incapace di vincere anche contro l’ultima in classifica ha scatenato la rabbia dei tifosi del Diavolo, ormai costretti ogni domenica a vedere una squadra spenta, senza gioco ed in balìa anche di avversari dal valore nettamente inferiore a quello della rosa di Allegri. Chi ha visto la partita del Bentegodi, da casa o allo stadio, avrà sicuramente udito distintamente i cori che si sono sollevati nell’ultimo quarto di partita quando i tifosi hanno chiesto ai ragazzi in campo di tirare fuori “gli attributi”, a testimonianza di una situazione di insofferenza ormai insopportabile.

Al termine della partita bordate di fischi hanno accompagnato la squadra al rientro negli spogliatoi con Kakà e compagni che erano andati sotto la curva a ringraziare i tifosi giunti fino a Verona, ma sono stati “ricacciati” indietro dalla contestazione, con lo scoppio di qualche petardo. Lo stesso era accaduto dopo la debacle contro la Fiorentina ed il pareggio contro la Lazio, quando San Siro ne ebbe per tutti: società, allenatore e giocatori, rei di non onorare la gloriosa casacca rossonera. De resto non è la prima volta che la Curva Sud manifesta apertamente il dissenso per l’andamento delle cose: ricordiamo tutti le contestazioni relative all’acquisto di Matri, con l’accusa alla società di pensare solo “in avanti” senza accorgersi delle lacune in difesa e a centrocampo. Allora la risposta fu di Galliani, che disse che il mercato non lo fanno i tifosi; ieri ci ha pensato Allegri con un laconico: “La contestazione dei tifosi? Sono delusi, è normale”.

Anche sulla nostra pagina Facebook si è levato alto il coro di sconforto con tanti messaggi a denotare una pazienza ormai consumata del tutto. Giusto per citare qualche esempio: Michele, dopo aver letto di Allegri che non si sentiva di rimproverare nulla ai ragazzi, commenta: “No, lui ai ragazzi non rimprovera mai nulla, quando almeno la metà sarebbero da appendere al muro…Vi prego, Terim fu esonerato per molto meno…BASTA, la nostra pazienza ha un limite!“. Gli risponde, sulla stessa lunghezza d’onda, Sara: “A forza di dire che va tutto bene ormai siamo in fondo alla classifica, se l’obbiettivo era questo, allora va bene“. Tante critiche anche ai giocatori, da Abate a Matri passando per Muntari: l’unico a salvarsi è, neanche a dirlo, Ricky Kakà, l’unica luce in un momento nerissimo.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl