Kakà fu una scoperta di Braida: ecco chi smentisce Leonardo

Kakà fu una scoperta di Braida: ecco chi smentisce Leonardo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

A Cesare quel che di Cesare…e a Braida quel che è di Braida. Spesso quando si parla di Kakà si attribuisce la sua scoperta e il primo arrivo in rossonero a Leonardo, all’epoca dirigente. Ma secondo quanto riferisce Paolillo, uno degli agenti del trequartista, non andò proprio come gli addetti ai lavori raccontano.

Non so perché Leonardo si prenda meriti su Ricky – ha spiegato Gaetano Paolillo sulla Gazzetta dello Sport – . Io posso testimoniare che quando gliene parlai lui fu netto nel definire impossibile l’affare, visto che il Milan aveva Rivaldo e Rui Costa”.

Invece – continua – Braida si diede da fare e per mesi tenne i contatti con Bosco Leite. Così definimmo l’intesa con Galliani e Leo entrò in gioco solo al momento delle firme”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy