acerbi - L'ex Milan trovato positivo, si teme per il tumore

Acerbi positivo all’anti-doping: disposti nuovi controlli per scongiurare la paura più grande

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In estate la triste scoperta del tumore, poi la guarigione e il ritorno sul campo con la maglia dal Sassuolo. Francesco Acerbi, anche a suon di buone prestazioni, in pochi mesi sembrava essersi ripreso di prepotenza quello che la vita aveva messo in pericolo. A rimettere in bilico tutto è stato un controllo anti-doping che ha attestato la sua positività durante la gara contro il Cagliari di inizio mese e che lo renderà indisponibile per la gara con la Juventus.

La sostanza incriminata è la Gonadotropina, che in una prima ricostruzione sarebbe stata utilizzata per curare la malattia. A smentire però ci ha pensato il Sassuolo con una nota ufficiale: “Francesco Acerbi non è stato sottoposto e non si sta sottoponendo a nessuna terapia antitumorale e che quindi nessuna richiesta di esenzione terapeutica era stata presentata all’atto del controllo post partita. In relazione alla sospensione cautelare del difensore Francesco Acerbi da parte del Tribunale Nazionale Antidoping a seguito della presenza di Gonadotropina Corionica (hCG) rilevata negli esami antidoping dopo la partita Cagliari-Sassuolo del 1° dicembre, il Sassuolo Calcio precisa che, considerato il recente e delicato intervento al quale si è sottoposto il calciatore e la presenza attuale della molecola oggetto della positività, nell’esclusivo interesse della tutela della salute del calciatore e della sua privacy, la società e lo staff medico si riservano di eseguire tutti gli accertamenti clinico-laboratoristici necessari per la definizione del quadro clinico”.

Insomma, il timore è che il suo corpo abbia prodotto in autonomia la sostanza rilevata. La preoccupazione è alta, i nuovi controlli all’Ospedale San Raffaele un obbligo per scongiurare la paura.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy