eranio milan - L'ex rossonero ha raccontato la sua avventura a Milano

Eranio e i ricordi in rossonero: “A Genova mi insultarono quando lasciai. Baresi mi portò al Milan. Nella mia carriera ho due grandi rimpianti”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

 Stefano Eranio, in un lunga intervista rilasciata a TMWmagazine.com, ha ripercorso le tappe della sua carriera, soffermandosi anche sulla parentesi rossonera. Arrivò al Milan nel 1992 dal Genoa, convinto dal numero 6 dei rossoneri Baresi: “Al Genoa non l’hanno presa bene e quando hanno saputo del mio addio hanno iniziato a insultarmi. Spinelli mi aveva detto che mi faceva un contratto a vita, io sarei rimasto ma le sue parole non erano vere. Ero l’uomo più importante ma guadagnavo meno di altri. Alla fine scelsi il Milan, anche la Lazio e l’Inter mi volevano ma si mossero tardi e Baresi in Nazionale continuava a spingere per farmi firmare con i rossoneri”.

Arrivò a Milano come erede di Tassotti ma l’attuale vice allenatore del Milan non aveva nessuna intenzione di smettere così Eranio fu spostato a centrocampo: “Il limite consentito per gli stranieri in campo era di 3 e per noi italiani c’era più spazio. Le prime 12 partite le feci da titolare, poi ricordo una partita a Napoli dove vincemmo 5-1 con gol mio e quattro di Van Basten, che subito dopo decise di operarsi. E siccome all’epoca si giocava con 3 stranieri in campo e senza di lui si liberava un posto Capello senza dirmi niente dalla gara successiva mise Gullit al posto mio. Il calcio è strano”.

Comuqnue fu protagonista di quel grande Milan anche se un grave infortunio lo costrinse a saltare due finali rimaste nella storia: “ Mi si staccò il tendine d’Achille cinque giorni prima della finale di Champions League contro il Barcellona, per cui in un colpo solo persi due eventi importantissim, quella e il Mondiale in USA. Al mio posto ai Mondiali andò Nicola Berti. Riguardo la Champions ricordo che dovevo essere titolare in finale. Il Milan vinse alla grande, 4-0. E mi portarono la coppa a casa”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy