Fair Play Finanziario - La UEFA chiede spiegazioni al PSG degli emiri

Fair Play Finanziario: la UEFA “interroga” il PSG. Presto sarà la volta anche delle milanesi…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La questione del Fair Play finanziario, tanto decantato dalla UEFA in questi ultimi anni, è parsa a molti una sorta di entità misteriosa, dato che alle (tante) parole di Platini e co. non avevano mai fatto seguito azioni concrete che andassero a “spulciare” i conti delle big d’Europa, per le quali, ricordiamolo, sono previste sanzioni durissime nei casi di elusione delle norme. Qualcosa, tuttavia, pare stia cambiando, almeno stando all’indiscrezione lanciata da Panorama; secondo il settimanale, infatti, il massimo organismo calcistico continentale ha convocato in sede i dirigenti del Paris Saint-Germain per chiedere spiegazioni sulla correttezza dell’accordo di sponsorizzazione con la Qatar Investment Authority, che ha portato vagonate di milioni sotto la Tour Eiffel.

Il comitato dei saggi dell’UEFA ora terrà sotto stretta osservazione il club dell’emiro Al Khelaifi, almeno fino ad aprile quando poi ci saranno le eventuali sanzioni. Nel “giro di interrogatori”, però, non c’è solo il club parigino ed altri cinque club vedranno presto i loro dirigenti comparire davanti al board per dare spiegazioni su bilanci e transazioni. Tra questi ci sono le due squadre di Milano, in particolare l’Inter, il cui bilancio è in “profondo rosso” ormai da tempo immemore. Migliore è la situazione del Milan, che negli ultimi anni ha ripianato quasi completamente i debiti, che nel bilancio 2012 ammontavano a meno di sette milioni di euro, col resoconto di quest’anno che sarà pressochè identico.

Da Nyon, poi, sempre secondo Panorama, emerge il malcontento crescente dei massimi club europei, con a capo PSG e Monaco, seguite da Manchester United e Chelsea e dai club russi e turchi. Anche il Milan farebbe parte di questo gruppo, che essenzialmente imputa alla UEFA un’eccessiva ed ingiustificata severità delle norme, che impediscono o quantomeno rendono molto complicata la ricerca di investitori stranieri.

Insomma, la sfida tra Platini ed i vari Abramovich, Al Khelaifi, Glazer e compagnia cantata è iniziata, anche se staziona ancora nella fase embrionale. Si riuscirà a fare chiarezza sulle indicibili cifre che girano intorno al mondo del pallone? E’ la speranza che tutti (o quasi) coltivano…

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy