Frey: “Il derby perso 6 a 0 fu la peggior partita della mia carriera”

Il derby è passato, ma questo non basta per far passare anche la delusione della sconfitta subita. Alcune partite restano tristemente impresse nella memoria e per quanto si faccia in seguito per rimediare, una piccola cicatrice resta sempre visibile e può fa tornare a galla i ricordi. Sembra che per il portiere Sebastien Frey la sua cicatrice si sia formata l’11maggio 2001. Doppietta di Comandini, doppietta di Shevchenko e le marcature di Giunti e Serginho. Quella sera la porta dell’estremo difensore francese viene presa di mira dai rossoneri e lui non riesce in alcun modo ad opporsi.

Sei gol sono difficili da digerire e ancora oggi il fantasma di quella partita lo tormenta. Pochi giorni fa ai microfoni della trasmissione Quiz in Turchia ha confessato: “Con l’Inter giocai la peggior partita della mia carriera, in un derby contro il Milan. Quella volta perdemmo per 6-0. Eravamo una squadra molto scarsa, mentre i rossoneri fecero un grande match”. Una vittoria così netta in un derby non è più avvenuta, ma per i tifosi rossoneri inizia ad essere un ricordo uscire da San Siro coi tre punti. L’ultima vittoria in campionato risale al 2 aprile 2011 con doppietta di Pato e gol di Cassano.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy