CALCIOMERCATO/ Milan: amicizia e Champions, Nainggolan arriva. Manca ancora un sì, o forse due…

La corsa per Nainggolan è senza sosta, ma il Milan sembra avere meno ostacoli rispetto alla concorrenza. Merito dell’amicizia tra Galliani e Cellino, che è bastata per formalizzare un pre-accordo con il Cagliari prima della Roma e così conquistare una corsia preferenziale. Nonostante quella dei giallorossi ad oggi è l’offerta migliore (8 milioni), formalizzata ieri da Sabatini nell’incontro avuto con il presidente sardo nella Capitale prima di imbarcarsi per le vacanze a Miami: quindi in ogni caso ci sarà da pazientare, il 30 dicembre a Milanello, salvo colpi di scena, non ci sarà nessun nuovo acquisto.

Ma i rossoneri hanno in pugno il centrocampista belga, alla fine dovrebbero “bastare” circa 7 milioni più la metà di Cristante per la compartecipazione di Radja. Cifra comunque per nulla indifferente, ma in estate la richiesta del Cagliari arrivava quasi a 10 milioni: la finestra di mercato invernale in arrivo, dunque, è il momento giusto per non fare follie e poter assicurarsi un grande giocatore. La Roma però non molla e non mollerà, gode di una migliore classifica e sarebbe una destinazione più che gradita. Come la Juventus, probabilmente la prima scelta di Nainggolan visto il lungo corteggiamento: sarebbe già bianconero se il Galatasaray non avesse eliminato Conte & Co. dalla Champions. Quasi da escludere l’Inter, Thohir spinge per avere una connazionale in rosa ma non ha mai affondato il colpo.

Il Milan è convinto di avere un vantaggio decisivo. Manca ancora questo benedetto sì di Berlusconi che, scrive stamane La Gazzetta dello Sport, sta ancora digerendo l’amarezza del derby ed è (forse) più concentrato a cedere Balotelli. Galliani aspetta il via libera per firmare l’accordo, probabilmente dopo aver incassato anche il parere positivo di Seedorf, il nuovo allenatore rossonero dal prossimo giugno che però potrebbe consigliare il mercato già a gennaio. E se arrivasse un no?

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy