Prandelli - Il ct azzurro punta su Balo: "È un campione da Mondiale"

Prandelli: “Balotelli sarà Mondiale perché è un campione, ma gioca meglio con una seconda punta. Su De Sciglio….”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’anno che sta per arrivare sarà quello del Mondiale, appuntamento chiave per Cesare Prandelli e forse l’ultimo della sua carriera azzurra. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il ct, che era stato accostato al Milan ma non solo, nicchia: “A marzo incontrerò il presidente Abete e parleremo di quel che sarà. Ho detto che quattro anni, per un c.t., sono il tempo giusto e lo confermo, ma di deciso non c’è nulla. E per il momento non ho ricevute telefonate per contatti o proposte”.

Per quanto riguarda Balotelli, suo pupillo da sempre, e Rossi: “Rossi si integra molto bene con chiunque, sa dialogare coi compagni. Balotelli le migliori partite le ha giocate con una seconda punta a fianco, l’esperimento col doppio centravanti non ha funzionato. Balotelli dovrà essere più forte di ogni provocazione, i grandi giocatori si vedono ai Mondiali. Mario avrà la preziosa occasione di mostrarsi per quello che è, un campione“.

Parole al miele anche per un altro rossonero, De Sciglio: “Sotto osservazione ci sono cinque-sei giovani, dei quali siamo molto contenti, ma è impensabile che cinque-sei giovani siano titolari in un Mondiale. De Sciglio è uno dei ragazzi più interessanti. Ha fatto molto bene con noi e nel Milan“.

Sul pallone d’oro poi ammette di aver votato per un ex rossonero: “Primo Pirlo, secondo Cristiano Ronaldo, terzo Messi. Pirlo ha la capacità di saper leggere ogni situazione nel modo migliore, è un concentrato di personalità e tecnica”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy