Coppa del Re, l’Atletico di misura sul Bilbao

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il prossimo avversario di Champions del Milan, come i rossoneri, era impegnato nell’impegno infrasettimanale di Coppa nazionale. Ieri, infatti, per la Coppa del Re era in programma Atletico Madrid-Athletic Bilbao. Nell’ultima sfida di andata dei quarti di finale, il big match del Vicente Calderon se l’aggiudicano i padroni di casa di Simeone con una rete di Diego Godin.

Padroni di casa con il 4-2-3-1 solito di Coppa, con Adrian, Raul Garcia e Cristian Rodriguez dietro l’unica punta Diego Costa mentre in panchina si accomoda David Villa; Alderweireld, seguito dal Napoli, e Godin coppia di difesa. Valverde, in un modulo a specchio, lascia Aduriz e Susaeta in panchina ed affida tutto il peso dell’attacco a Kike Sola, con Ibai Gomez, Ander e De Marcos sulla trequarti. Rispetto al solito, le due squadre scendono in campo molto attente, preoccupate piuttosto di non prenderle piuttosto che attaccare a tambur battente.

Ne esce una gara molto tattica, giocata soprattutto a centrocampo con nessuna delle due formazioni in grado di avere ragione dell’altra. Il risultato si sblocca solo al 41’ con il colpo di testa vincente di Godin per il vantaggio dei colchoneros. Anche nella ripresa, nonostante i cambi, la situazione non cambia con le difese nettamente superiori agli attacchi con la sfida che si chiude sull’1-0. Scarto minimo che, comunque, lascia aperta ogni porta ai baschi, con gli uomini di Valverde capaci di rimontare nello stadio di casa al ritorno. Prima della partita Atletico in campo con la maglia celebrativa in onore di Falcao, ex calciatore dell’Atletico infortunatosi gravemente con la maglia del Monaco (lesione del crociato per il colombiano).