Barone: “Sabato non sarà facile per il Milan. Seedorf mi piace, i frutti arriveranno”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006, Simone Barone è stato per tre anni un pilastro del Torino, con il quale ha disputato novanta partite tra il 2006 ed il 2009, mettendo a segno quattro gol. L’ex centrocampista, oggi allenatore della Primavera del Modena, ha parlato a Milan Channel dell’imminente sfida tra i rossoneri ed i granata di mister Giampiero Ventura.

Milan-Torino? Sarà una partita difficile per il Milan. Quando ero al Torino avevamo appena raggiunto la Serie A, c’erano stati molti cambiamenti, ora è davvero una squadra di calcio: allenata da un grande mister, con al suo interno interpreti di enorme valore come Cerci ed Immobile, ma anche Darmian, che sta facendo un campionato strepitoso, ha giocato in tutti i ruoli e con tutti i moduli possibili, per un allenatore è un piacere vedere ragazzi così. Per i rossoneri vincere non sarà una passeggiata“. Barone dà poi a mister Seedorf un consiglio su come impensierire la truppa piemontese: “Il Torino non cambia molto il suo gioco difensivo, Seedorf potrà metterli in difficoltà se sceglierà i trequartisti giusti. Seedorf è stato un giocatore super, ho avuto la fortuna di giocarci contro e da allenatore ho visto che gli piace arrivare il prima possibile oltre la metà campo avversaria: va all’attacco“.

Ma all’ex granata piace anche un altro aspetto del tecnico rossonero: “Sta provando a riportare il senso di appartenenza, spiegare ai giocatori cosa voglia dire davvero essere al Milan: i frutti arriveranno, magari non quest’anno“.