CALCIOMERCATO/ Milan, rivela L’Equipe: Constant fa i capricci, lo scambio con Armero è a rischio. – UPDATE/ Sky: affare tramontato

constant (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

UPDATE (15.10) – Secondo quanto rivelato da Sky Sport, il rifiuto da parte di Kevin Constant di accettare il trasferimento in prestito al Napoli avrebbe fatto definitivamente arenare la trattativa per portare Armero al Milan.

Siamo alla stretta finale per lo scambio Milan-Napoli, che vede interessati Constant ed Armero. Un’operazione nata qualche giorno fa, che in poche ore ha subito un’accelerazione decisa, diventando trattativa e quasi accordo. Ma manca ancora più di qualcosa per il sì definitivo dell’affare. Sì perché resta da convincere Constant, che sembra irremovibile. Niente contro il Napoli, ci mancherebbe, ma l’idea del prestito secco fino a giugno non convince il guineano, sofferente ad accettare una soluzione poco chiara e soprattutto momentanea.

Constant, un anno più giovane di Armero (26 anni contro 27), è alla ricerca di spazio ma anche di un progetto. Nel Milan da tempo non sta trovando più posto in squadra ed è quindi disposto a cambiare aria, ma in maniera più seria. Sembra un dettaglio ma non lo è, l’opposizione di Constant rischia davvero di far saltare tutto. L’accordo Milan-Armero, intanto, c’è già. L’Equipe, famosissimo quotidiano francese, stamane ribadisce questo scenario: Kevin vuole lasciare il rossonero in maniera definitiva, in caso contrario preferirebbe giocarsi le sue chance ancora a Milano. E dalla Francia riportano questo presunto virgolettato dell’entourage del giocatore: “Kevin vuole imporsi a lungo al Milan. E’ deciso, è molto difficile immaginare la sua partenza“.

Un ostacolo non indifferente, un bel grattacapo per il Diavolo. La sensazione, comunque, è che alla fine si riesca ad arrivare alla fumata bianca, magari cambiando qualche carta in tavola. Oggi Galliani sarà a Milanello per la presentazione ufficiale di Essien, ma anche per parlare con Constant e chiedergli ufficialmente di accettare il trasferimento. Fabio Parisi, suo procuratore, contattato in esclusiva da SpazioMilan.it, è apparso di fretta e ha chiarito di non voler rilasciare nessuna dichiarazione in merito. Qualcosa in pentola è pronto a bollire…