Matri si presenta con una doppietta ai tifosi della Fiorentina, Paloschi a segno contro il Parma

DIAVOLI FUORI SEDE (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Milan targato Clarence Seedorf inizia la rimonta verso la vetta della classifica dalla vittoria casalinga contro l’Hellas Verona. Partono bene i rossoneri che non danno respiro alla difesa veronese non trovando però la rete del vantaggio. Il Milan va vicino al goal in diverse occasioni, ma Rafael fa buona guarda mantenendo la porta inviolata. La gara rimane in equilibrio fino all’82° quando Balotelli sblocca su rigore l’incontro portando i rossoneri sull’1-0 e regalando i tre punti alla sua squadra. Si chiude così una settimana piena di emozioni che oltre al cambio in panchina, ha visto Alessandro Matri lasciare il Milan per accasarsi in prestito alla Fiorentina e Andrea Petagna ritornare a Milano dalla Sampdoria. In queste ore si sta invece delineando il passaggio in prestito con diritto di riscatto di Vergara al Parma. Lontano da Milano, come si saranno comportati i diavoli fuori sede? Ecco nel dettaglio:

Matri, Alessandro (Fiorentina) e Boateng, Kingsley (Catania) – L’ex bomber rossonero non poteva sognare esordio migliore a Firenze. Matri, in campo per un solo tempo, è stato autore di una doppietta e di un assist per Matias Fernandez nel “derby rossonero” vinto per 3-0 contro il Catania di Boateng. L’attaccante è uscito tra gli applausi a fine primo tempo per far posto a Matos mentre Boateng  è rimasto in panchina per tutti i novanta minuti.

Paloschi, Alberto (Chievo) – Ottima prova con tanto di rete per Paloschi in Chievo-Parma.  Il bomber di Chiari apre le marcature al 15° minuto del primo tempo ma ci pensa Cassano a riportare il risultato in parità dopo solo dieci minuti di gioco. La beffa arriva nel recupero quando Lucarelli segna il 2-1 che consegna la vittoria e i tre punti al Parma. Il Chievo avrebbe sicuramente meritato il pareggio ma l’uscita di Paloschi per far posto Lazarevic al 64° ha rallentato di molto la manovra offensiva gialloblù mandando in affanno il centrocampo e la difesa.

Salamon, Bartosz (Sampdoria) – Allo Juventus Stadium, i blucerchiati hanno rischiato di fare il colpaccio quando sul 3-2 per i bianconeri sono andati vicini al pareggio, poco prima del 4-2 di Pogba in contropiede. Apre le marcature Vidal al 18°, raddoppia Llorente al 24°, accorcia le distanze l’autogoal di Barzagli al 38° e il rigore di Vidal al 41° manda le squadre negli spogliatoi sul 3-1. Ad inizio ripresa la Samp ci riprova e si porta sul 3-2 con Gabbiadini, prima del definitivo ko di Pogba a dieci minuti dal termine. Salamon è rimasto in panchina per tutto il match.

Niang, M’Baye (Montpellier) – Il Montpellier di Niang batte per 2-0 in trasferta il Sochaux. I bluarancio passano in vantaggio al 19° con Mounier e raddoppiano con Tiènè al 74°. Appena dopo la seconda rete, Niang esce dal campo per far posto a Camara. Grande prova per l’attaccante francese nonostante sia rimasto a secco.

 Didac, Vilà (Betis) – Sonora sconfitta per il Betis di Didac Vilà in casa contro il Real Madrid. 5-0 il risultato finale, vittoria firmata da Cristiano Ronaldo, Bale, Benzema, Di Maria e Morata. L’ex terzino rossonero ha giocato tutto il match e nulla ha potuto contro la fortissima armata bianca.

In serie B, nel recupero del match saltato a Santo Stefano:

Ely, Rodrigo (Varese) e Comi, Gianmario (Novara) – “Derby rossonero” equilibrato tra il Varese di Rodrgigo Ely e il Novara di Comi. Gara in parità fino all’89° quando Tremolada porta in vantaggio i padroni di casa, ma i piemontesi non demordono e si portano sull’1-1 finale allo scadere. Solita partita di sacrificio per Ely che contro il reparto avanzato della squadra di Mister Calori ha dovuto fare gli straordinari per coprire la porta di Bressan. Comi non era tra i convocati del team novarese.

In Lega Pro Girone A e B:

Henty, Ezekiel (Perugia) – Questo fine settimana, il Perugia di Henty ha riposato.

Zigoni, Gianmarco e Beretta, Giacomo (Lecce) – Il Lecce di Zigoni e Beretta sbriga la pratica Benevento in mezz’ora: apre le danze Amodio dopo un quarto d’ora e chiude la partita Diniz al 30°. 2-0 il risultato finale con Zigoni che ha assistito dalla panchina al match dei salentini mentre Beretta è subentrato al 68° a Miccoli. Un paio di occasioni nitide per l’ex attaccante rossonero che però non è riuscito a concretizzare.

Ganz, Simone (Lumezzane) – Gara molto equilibrata tra Lumezzane e Feralpi Salò, sblocca la partita Galuppini al 76° e consegna la vittoria ai padroni di casa: Lumezzane-Feralpi Salò 1-0. Ganz è rimasto in panchina per tutto l’incontro.

Valoti, Mattia (Albinoleffe) – Valoti era assente per squalifica e i suoi compagni non sono riusciti ad andare oltre al pareggio in trasferta contro la Cremonese. Sono i padroni di casa ad andare in vantaggio al 7° con Della Rocca ma i bergamaschi sono subito pronti a pareggiare i conti con Girasole al 18°.