Diego Lopez: “Pinilla ci darà una mano. Questo Milan è più offensivo di quello di Allegri”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Diego Lopez ha parlato nella consueta conferenza stampa pre partita, l’allenatore cagliaritano ha affrontato il Milan anche da giocatore: “È passato tanto tempo, è un ricordo lontano. Penso che il Cagliari domani farà una buona partita. Stiamo bene, bisogna entrare in campo determinati perché affronteremo una grande squadra. All’andata l’approccio iniziale non fu buono e pagammo dazio; poi riuscimmo a tornare in partita anche se non al punto di ottenere un risultato positivo“.

Sulla gara di domani: “Dovremo cercare di giocare al massimo come contro la Juventus. La strada è questa, dobbiamo solo accelerare un po’ perché contro i bianconeri siamo mancati nell’ultimo quarto d’ora e contro l’Atalanta è arrivata una sconfitta immeritata. Attualmente mancano solo i risultati“. Sul ritorno di Pinilla dalla squalifica: “È un giocatore importante, così come lo è Ibarbo, che domani non ci sarà. Abbiamo lavorato con Mauricio tutta la settimana sperando di poterlo schierare“. Sul Milan di Seedorf: “Hanno tanta qualità, con Seedorf sono più offensivi rispetto al periodo Allegri. Forse non vive un momento felice, ma il Milan è sempre il Milan. Dovremo avere tanta attenzione. Verranno qui a cercare i 3 punti“.

Infine un commento sulla situazione stadio, tra Is Arenas e Sant’Elia: “Fu la nostra ultima volta in quell’impianto (Is Arenas n.d.r.), al ricordo viene un po’ di tristezza. Mi dispiace che ancora una volta pochi tifosi potranno gustarsi lo spettacolo. Abbiamo svolto l’allenamento di rifinitura al Sant’Elia aprendo al pubblico per permettere di vederci a chi non potrà esserci domani, approfittando del fatto che i campi di Assemini erano pesanti per la pioggia. Non dobbiamo pensare a quel che accade fuori: dobbiamo essere concentrati sul Milan perchè ci aspetta un impegno duro“.