Matri-Milan, una storia già al capolinea? Certi amori…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Arianna Sironi è nello staff di SpazioMilan.it dalla sua nascita, l’8 marzo 2011, ed è una delle prime firme del sito. Conduce con il vicedirettore Daniele Mariani “Milan Time”, un’ora di notizie rossonere nel palinsesto pomeridiano di Radio Milan Inter (96.1 FM e canale 288 del DTT).

Voluto, strapagato e dopo metà stagione…scaricato? Potrebbe essere questa la parabola discendente di Alessandro Matri, arrivato sul finire del mercato estivo e già messo in discussione su tutti i fronti. San Siro non ha pazienza nei confortanti dell’ex giocatore del settore giovanile rossonero e con i suoi fischi, da tempo, fa da colonna sonora alle sue cattive prestazioni. Con l’arrivo del mercato di riparazione poi sono iniziate a risuonare anche le voci di una non così improbabile partenza.

Proprio ieri il vicedirettore Daniele Mariani, intervistava in esclusiva l’agente FIFA Vergani che ha parlato di un possibile approdo di Matri alla Sampdoria. Sarebbe un fallimento, inutile negarlo, ancora di più perché, oltre ad aver speso 12 milioni di euro, in questi 6 mesi si è persa la valorizzazione di un talento come Andrea Petagna. Il baby bomber era stato girato alla società blucerchiata proprio in concomitanza con l’arrivo dell’ex Juve, ma a Genova non sta trovando spazio. L’ipotesi quindi è di tornare alla situazione di partenza, lasciando andare il numero 9 in prestito con diritto di riscatto fissato ad una cifra intorno ai 6-8 milioni di euro.

Galliani sicuramente valuterà il fatto di dover registrare una minusvalenza nel giro di pochissimo tempo, ma se le cifre fossero confermate l’occasione sarebbe ghiotta. Con il rientro a tutti gli effetti di Pazzini, un Balotelli attivo (come ha dimostrato nel secondo tempo contro l’Atalanta), un’altra prima punta potrebbe non essere poi così necessaria. All’occorrenza poi ci sarebbe Petagna, che non può andare in altre squadre visto che nella stagione in corso ha già giocato con Samp e Milan. Ci perderebbe sicuramente di più Matri, che ha fallito ma che non può fare peggio di così nei mesi a venire. Di certo c’è che la situazione sta iniziando a farsi complicata: l’ambiente incalza, le ipotesi ci sono (anche la Lazio è interessata) e forse certi amori non sono destinati a sbocciare.