Dal paragone di Galliani, aspettando la spinta di Seedorf: Emanuelson pronto al rinnovo

seedorf emanuelson milan-verona (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Titolare nell’ultima di Allegri, come anche alla prima di Clarence Seedorf. Un po’ per necessità, vista l’indisponibilità di Constant e Abate, un po’ perché offre una spinta costante in fase offensiva. Urby Emanuelson in questa stagione nel ruolo di terzino si sta ritagliano spazi ampi e importanti. Ecco perché, come lui stesso ha rivelato, sta già discutendo con la società il contratto in scadenza nel giugno di quest’anno.

Un rinnovo di cui le parti parlano da tempo: “Io sapevo già prima della Roma che il Milan voleva rinnovare il mio contratto ed ora con Clarence vediamo cosa farò” ha spiegato ai microfoni di Mediaset Premium nel post Milan-Verona. Ancora da discutere, ma pronto ad essere formalizzato. Galliani in lui rivede la verve di Serginho: corsa e cross. Fondamentale poi la sua duttilità che potrebbe portarlo, in caso di necessità, a ricomparire uno dei tre ruoli dietro alla punta nel nuovo 4-2-3-1.

La spinta decisiva in direzione rinnovo dovrà arrivare dal connazionale Clarence Seedorf, cui spetterà la decisione in base a logiche di squadra e caratteristiche tecnico tattiche del giocatore.