Fiorin: “Volevamo la rivincita nel derby. Questa Primavera è un gruppo di giocatori umili”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Se la Prima Squadra è in balia degli eventi, la Primavera del Milan è senz’altro al settimo cielo dopo la vittoria nel derby in casa dell’Inter. “Abbiamo lavorato molto bene per preparare il derby e prenderci la rivincita dopo la sconfitta in Coppa Italia immeritata“, ha spiegato Fulvio Fiorin, vice di Filippo Inzaghi sulla panchina dei giovani rossoneri.

Quest’anno stiamo lavorando molto bene, aiutiamo tutti Pippo – ha aggiunto l’allenatore in seconda a Milan Channel -. Stiamo lavorando molto sul gruppo e tutti danno il loro contributo. C’è Stefano Nava che si occupa della fase difensiva, Matteucci si occupa degli aspetti tattici, io dei centrocampisti, Pippo degli attaccanti. Abbiamo un gruppo di giocatori umili che vogliono crescere e migliorarsi”.

Quindi sulla crescita in Prima Squadra di Bryan Cristante: “Ieri sul secondo gol del Milan è stato bravo ad andare sull’errore tecnico dell’avversario e poi ha servito molto bene l’uomo libero in area. L’attenuante per Bryan è che non ha avuto continuità, ha fatto qualche partita con noi e basta. E’ normale che possa avere qualche difficoltà e deve migliorare su aspetti individuali come l’attenzione“. Poi un’analisi tattica sulla gara di ieri a Reggio Emilia: “Bisogna chiedersi perchè il Sassuolo riesca ad attaccarci così spesso e noi ad essere così bassi. In questi casi bisogna andare prenderli prima e più alti”.